Archivio

Catania. Un altro bancomat della droga scoperto a Librino. Guarda il video

Catania. Le scrupolose indagini della Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” della Polizia di Stato di Catania hanno permesso di scoprire la presenza di una fiorente attività di spaccio di marijuana ed hashish, in viale Biagio Pecorino (Librino), gestita da un individuo che aveva realizzato un ingegnoso “sistema” noto anche in ambienti criminali e degli assuntori come “bancomat”. Gli appostamenti e le osservazioni degli investigatori hanno accertato che nel vano sottoscala di un palazzo era stata ricavata una fessura che dava all’esterno, attraverso la quale lo spacciatore, acquisita l’ordinazione e, previo pagamento della somma richiesta, cedeva la sostanza stupefacente.

Gli uomini dei “Condor”, utilizzando un escamotage, riuscivano a guadagnare l’ingresso del palazzo e, giunti nel citato sottoscala, facevano ingresso in un vano, chiuso da una porticina in ferro, all’interno del quale sorprendevano PINO Orazio Junior (classe 1991 e già noto alle forze dell’ordine) il quale, seduto su un banchetto retrostante il muro con la fessura, veniva trovato in possesso di due buste contenenti nr.79 stecche di marijuana per un peso di gr.55 circa e nr.138 stecche di hashish per un peso complessivo di gr.124 circa.

Il giovane è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana ed hashish e si trova rinchiuso nella casa circondariale di piazza Lanza.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto