Eventi

Celebrazioni dell’80° anniversario dell’autonomia del Comune di Santa Venerina Dal 21 maggio al 23 giugno 2016

 

 

 

Si è svolta oggi nella Casa del Vendemmiatore sita  in Via Trieste, la conferenza stampa di presentazione delle celebrazioni dell’80° anniversario dell’autonomia del Comune di Santa Venerina.

L’importante ricorrenza dell’autonomia del Comune rappresenta l’occasione per una serie di eventi culturali ed artistici volti alla conoscenza e valorizzazione del territorio.

Un mese di iniziative che prenderanno il via domani, 21 maggio 2016, e che si concluderanno sabato 23 giugno.

Il programma delle celebrazioni sarà aperto dalla giornata denominata “80 ARTE”,  prevista per sabato 21 maggio, dalle ore 9.00 alle ore 20.30, in Piazza Regina Elena, di fronte il Palazzo Municipale, che vedrà la partecipazione delle associazioni presenti sul territorio e delle scuole.  La piazza sarà vestita a festa con i laboratori e le estemporanee di artigiani ed artisti locali. Prevista anche una visita guidata agli affreschi della Chiesa del Sacro Cuore sita in piazza Regina Elena.

Tra gli eventi in programma da segnalare anche la stampa e la presentazione di tre importanti volumi di cui uno che raccoglie i racconti dello scrittore e giornalista Andrea Rapisarda ambientati nel paese di Santa Venerina tra la prima e la seconda guerra mondiale e la presentazione di nuovi inediti filmati dedicati a Santa Venerina.

Ampio spazio per i ricordi con la mostra “80 ma non li Di…Mostra” che raccoglierà rare cartoline ed immagini d’epoca di collezionisti locali.

Nella giornata conclusiva del 23 giugno si svolgerà un corteo con la sfilata per la via Vittorio Emanuele dei sindaci e dei gonfaloni dei Comuni di Santa Venerina, Acireale, Giarre e Zafferana Etnea,  dalla cui cessione di porzioni del territorio  è nato il Comune di Santa Venerina,  seguito dal concerto di una prestigiosa orchestra.

 

“L’80° anniversario dell’autonomia del Comune  – afferma il sindaco Salvatore Greco – è un avvenimento emozionante che meritava di essere ricordato anche se in maniera sobria e  senza grandi fasti. Un’occasione attraverso la quale il paese può riscoprire un sentimento di orgoglio verso se stesso senza dimenticare però che il Comune di Santa Venerina deriva dalla somma delle porzioni di terreno ceduti da altri Comuni: Acireale, Giarre e Zafferana Etnea”.

 

“Il calendario delle manifestazioni – aggiunge l’assessore alla Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo Maria Assunta Vecchio – è molto vario, prevede eventi dedicati ai giovani e pone particolare attenzione alla cultura con la pubblicazione di due libri tra cui una raccolta di racconti di Andrea Rapisarda ambientati a Santa Venerina e la presentazione di quattro documentari inediti  sulle distillerie storiche presenti a Santa Venerina realizzati grazie all’Assessorato Regionale ai Beni Culturali. Il passato potrà essere ripercorso attraverso la mostra fotografica e di cartoline d’epoca dei collezionisti Alfio Marino, Salvatore Sciacca e Sebastiano Lanza che sarà visitabile dal 20 maggio al 26 giugno prossimi”.

 

In alto