Cronaca

Cinema, i film in uscita a gennaio 2016 – di Ornella Fichera

la-grande-scommessa

Che il mese di gennaio sia il più prolifico dell’anno, cinematograficamente parlando, è ormai assodato. E non è solo questione di quantità, ma anche, nella maggior parte dei casi, di qualità. Sarà frutto di quel dannato marketing, sarà che produttori e registi tengono ad iniziare il nuovo anno in bellezza offrendo al pubblico i loro migliori prodotti, sarà perché gli stessi si sentono in colpa per i cinepanettoni e le commediole propinateci il mese precedente, fatto sta che a gennaio troviamo spesso nelle sale film di alto livello. E anche quest’anno la profezia sembra perpetuarsi, dal momento che, almeno sulla carta, il mese di gennaio pullula di film con sceneggiature interessantissime, interpretati da cast stellari e diretti da registi premi Oscar. Sorvolando sul fenomeno Checco Zalone, che con il suo “Quo vado?” ha aperto l’anno registrando record di incassi già al primo giorno di programmazione, parliamo adesso di film … (ok, era ironico, ho pure visto tutti i film di Zalone, ma anche voi notate la differenza coi film veri). Mi permetto di segnalarne 7 in uscita a gennaio, che secondo me varrà la pena andar a vedere. Premetto che i 7 film che ho scelto, secondo un gusto strettamente personale, sono tutti film abbastanza “seri” e impegnati. Insomma, se volete sbellicarvi dalle risate non vi resta che ingozzarvi di popcorn davanti a Checco Zalone che spara congiuntivi errati a raffica, perché lo scopo di questi 7 film non è quello. Però magari vi emozionerete, vivrete una storia che mai vi capiterà nella vita, visiterete nuove dimensioni spazio-temporali e tornati a casa forse avrete pure un argomento su cui riflettere. E’ questione di scelte, per carità.  Ecco di quali film parlo:

  1. Macbeth (in uscita il 5 gennaio): adattamento cinematografico della famosa opera shakespeariana, troviamo nei panni del valoroso condottiero scozzese un Michael Fassbender ormai divenuto una garanzia, grazie alla sua incommensurabile intensità interpretativa (lo ricordiamo in “12 anni schiavo” e “Shame”). Macbeth simboleggia l’archetipo della sete di potere e dei suoi pericoli, tema quanto mai attuale e dunque da vedere.
  2. Revenant – redivivo (14 gennaio): Leonardo Di Caprio è tornato e lo fa come è solito fare. Solo in grande stile, sempre con una storia incredibile da raccontare, sempre con un personaggio difficile da interpretare, sempre diretto dai migliori (in questo caso il messicano Alejandro G. Inarritu, fresco di Oscar per Birdman). Revenant racconta la storia vera di un esploratore dispersosi durante una spedizione tra le terre americane e sopravvissuto tra infinite e incredibili sofferenze. Che quest’anno sia Oscar o no poco importa. Un mostro sacro come Di Caprio non ha bisogno di ulteriori riconoscimenti.
  3. La corrispondenza (14 gennaio): da una che conosce a memoria pure i titoli di coda di Nuovo Cinema Paradiso non potevate non aspettarvi che vi consigliasse l’ultima opera di Giuseppe Tornatore. La corrispondenza racconta la misteriosa storia d’amore tra una giovane studentessa (Olga Kurylenko) ed un professore (Jeremy Irons). Peppuccio è tornato e sicuramente non lo fa in modo banale. A condire la poesia, ancora una volta le note del maestro Ennio Morricone.
  4. Steve Jobs (21 gennaio): altro giro, altro ruolo da protagonista per Michael Fassbender. Sarà lui infatti ad interpretare il genio visionario creatore della Apple. Dopo il flop dell’interpretazione di Ashton Kutcher di qualche anno fa, ci riprova il regista Danny Boyle a raccontare l’incredibile vita di Jobs. E lo fa, appunto, con quella garanzia di nome Fassbender. Non ci resta che attendere.
  5. La grande scommessa (7 gennaio): va bene che si parla di intrighi di finanza e mercati immobiliari, va bene che alla regia c’è Adam McKay, ma il punto è che ci sono Brad Pitt, Christian Bale e Ryan Gosling. Tutti nello stesso film. E che ve lo dico a fare? Uno dei motivi che ci spingerà ad andare al cinema, a parte quello noto e palese a tutti gli esseri umani dotati di buon gusto, è che i tre offriranno delle performance attoriali non indifferenti. Perché il buon dio non li ha voluti solo tremendamente belli, ma anche indiscutibilmente bravi.
  6. Carol (5 gennaio): il film tratta il tema delle unioni omosessuali, in particolare parla della storia d’amore tra due donne newyorkesi degli anni ’50, che sfidano le convenzioni dell’epoca pur di vivere il loro amore. Una storia delicata, con protagoniste la due volte premio Oscar Cate Blanchett e Rooney Mara. Credo che la sola Blanchett varrà il prezzo del biglietto.
  7. Joy (28 gennaio): altro film biografico, di David O. Russell. Joy racconta la storia incredibile di una giovane madre divenuta dal nulla capo di un impero imprenditoriale di successo. Protagonista la richiestissima Jennifer Lawrence, e accanto a lei, ormai al quarto film consecutivo, il bravissimo Bradley Cooper.

Questi i film che mi sento di consigliarmi e consigliarvi. Un inizio d’anno scintillante, a quanto pare. Dunque, non rimane che godercelo, almeno al cinema.

E voi quale pensate di andare a vedere? C’è qualche titolo che suscita la vostra curiosità?

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto