Archivio

Clan Pillera. Maxi sequestro di beni a Francesco Costanzo

Catania. Da alcuni giorni gli uomini della Questura di Catania stanno sequestrando l’impero del trentaduenne Francesco Costanzo, pluripregiudicato catanese vicino al clan Pillera. Grazie all’applicazione del recente decreto legislativo nr. 159/2011, il Questore di Catania ha potuto chiedere la misura preventiva a conclusione di una indagine svolta in tempi record dall’Ufficio Antimafia della Divisione Polizia Anticrimine.

Dell’ingente patrimonio finito nelle mani della giustizia, fanno parte un terreno di oltre 500 m.q. e due ville con piscina ubicate nel comune di Mascalucia; un appartamento di cinque vani e due garage nel quartiere catanese di san Giovanni Galermo; il centro massaggi – ubicato in centro città – “La Fonte del Benessere”; la s.r.l. “ABC Style” la cui sede, costituita da tre edifici, si trova in Catania; tre autovetture di grossa e media cilindrata e un motociclo; conti correnti bancari e postali per un importo complessivo di 26.781,75 euro. Il valore complessivo dei beni sequestrati supera i due milioni di euro.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 


In alto