Eventi

Commemorazione defunti: Bianco, “Cimitero pulito e ordinato”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha presenziato, nel giorno della Commemorazione dei defunti, a una serie di celebrazioni svoltasi in città in occasione della ricorrenza.
Alle 9 del mattino nella Chiesa Monumentale di San Nicolò L’Arena ha assistito, con autorità civili e militari, alla messa celebrata da monsignor Gaetano Zito per ricordare i caduti di tutte le guerre. Dopo il rito, un corteo di cui facevano parte anche organizzazioni di ex combattenti, associazioni e parenti ha raggiunto, nello stesso tempio, il Sacrario dei Caduti dove il Sindaco e l’ammiraglio Nunzio Martello hanno deposto corone d’onore.
Bianco si è poi recato nel Cimitero di Acquicella entrando dal primo cancello e attraversando a piedi il viale fino a raggiungere il mausoleo di Giuseppe De Felice Giuffrida, primo cittadino e protagonista della vita politica catanese tra la fine dell’Ottocento e i primi vent’anni del Novecento. Bianco, com’è tradizione, ha deposto una corona sulla tomba di De Felice. Il Sindaco – accompagnato tra gli altri dall’assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo, dal consigliere Carmelo Sofia, dal capo di Gabinetto Giuseppe Spampinato e da Giovanni Giacalone e Puccio La Rosa, presidenti di Multiservizi e Amt – ha poi proseguito la sua visita del camposanto, in cui nei giorni scorsi erano state completata una pulizia straordinaria un’accurata manutenzione delle aree a verde. Bianco ha visitato il Mausoleo dedicato ai caduti di Nassyria, il vecchio e il nuovo ossuario, di recente sistemato, e il monumento ai migranti.
“La Commemorazione dei defunti – ha detto Bianco – fa parte delle nostre tradizioni più sentite e i Catanesi devono avere la possibilità di raccogliersi e ricordare i propri cari in un’atmosfera serena. Così ieri a San Giovanni Galermo e oggi ad Acquicella, ho voluto controllare personalmente che tutto garantisse questa serenità. Oggi c’era anche una magnifica giornata di sole. Devo dire che, grazie al lavoro della Polizia municipale, dell’Amt e delle altre forze dell’ordine, il traffico è stato fluido, i trasporti, hanno funzionato a dovere anche per l’assistenza ai cittadini con difficoltà motorie. Inoltre, grazie agli addetti dei Servizi cimiteriali, della Multiservizi, della Forestale, delle ditte che si occupano della raccolta dei rifiuti, ho trovato un cimitero pulito e ordinato, dove regnavano compostezza e ordine”.
La manutenzione straordinaria del Cimitero era cominciata dopo l’estate e nelle ultime due settimane erano state impegnate contemporaneamente squadre per una ventina di persone. Nell’area dei campi comuni sono stati piantati 65 cipressi e, nell’intera area del camposanto, sono state messe a dimora duemila piantine di crisantemo.

In alto