Archivio

Controlli straordinari in provincia di Catania. Due arresti e numerose denunce

Ieri mattina, i Carabinieri della Compagnia di Giarre (CT),  coadiuvati dai militari dei battaglioni “Sicilia” e “Campania”,  nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio,  hanno conseguito i seguenti risultati:

Arrestato, un 58enne, del posto,  sorpreso in Via Piano dell’Acqua a Zafferana Etnea (CT) mentre rubava del gasolio dal serbatoio di un Autobus di linea dell’Azienda Siciliana Trasporti. Sequestrata la tanica (con 20 litri di gasolio),  e il tubo utilizzato per aspirare  il carburante mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato ai domiciliari.

Denunciate quattro persone, tre uomini e una donna,  per furto aggravato. Nella circostanza si è accertato, col prezioso ausilio dei tecnici dell’Enel,  che ognuno di loro aveva allacciato il contatore di casa alla  rete elettrica pubblica.

Denunciata una persona per coltivazione di sostanze stupefacenti. I militari, perquisendogli l’abitazione, hanno rinvenuto e sequestrato 2 piante di canapa indiana, alte circa 60 cm.

Denunciate tre persone sorprese a condurre le loro rispettive auto senza  patente.

Durante il servizio sono state altresì controllate 40 persone, 23 veicoli ed effettuate 5 perquisizioni domiciliari.

 

Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia di Paternò (CT),  coadiuvati dai militari del  battaglione “Sicilia”,  nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio,  hanno conseguito i seguenti risultati:

Arrestato, un 57enne, originario di Belpasso (CT), in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Catania.  L’uomo, condannato a 6 anni e 6 mesi di reclusione, è stato riconosciuto colpevole dai giudici  di violenza sessuale aggravata commessa tra il luglio e l’agosto del 2005.  L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza.

Denunciate due persone sorprese a condurre le loro rispettive auto senza  patente.

Durante il servizio sono state altresì controllate 36 persone, 30 veicoli, sequestrati 16 tra auto e ciclomotori (tanti per circolazione senza casco protettivo), effettuate 7 perquisizioni tra personali e domiciliari.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto