Archivio

Controllo del territorio: scovati a Zia Lisa due clandestini che guidavano in stato di ebbrezza

Nel quadro dei servizi predisposti dal Questore di Catania, personale della “Sezione Volanti” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, collaborato da equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Catania, e dalla Polizia Locale, nella serata del 16 luglio ha espletato un servizio straordinario di controllo del territorio.
Il piano di azione, denominato “Modello Trinacria”, ha come obiettivo la prevenzione e la repressione dei reati in genere.
Posti di controllo posti in Viale Moncada nei pressi dello slargo antistante il civico 16, in via Aci Castello, via Acque Casse e nelle zone limitrofe, mentre a Librino, con l’ausilio di un’unità cinofila, è stato effettuato un servizio di controllo di reati in materia di stupefacenti.
Sono stati effettuati controlli presso il cosiddetto “palazzo di cemento” sito in Via Moncada 3 e nel Viale San Teodoro 7, nonché i quartieri di Picanello e San Cristoforo.

Questi i risultati del piano di azione nello specifico:

  • 16 le infrazioni al Codice della Strada con 4 fermo-veicolo per mancanza del casco;
  • 4 veicoli sequestrati;
  • 3 carte di circolazione ritirate;
  • 4 persone denunciate;
  • 6 perquisizioni effettuate

Il “rastrellamento” delle “zone calde”, è continuato in via Zia Lisa, nei pressi del Cimitero.
Qui la situazione è deteriorata: un’autovettura Audi A4 ha attraversato pericolosamente gli incroci mettendo in serio pericolo l’incolumità di pedoni e passanti. Una volta inseguiti e bloccati dalle Volanti i due cittadini a bordo del veicolo, due uomini di nazionalità serba in stato di ebbrezza, sono stati accompagnati presso gli uffici della Questura. All’interno del veicolo sono stati rinvenuti dosi di cannabis-indica.
In Questura è stato accertato che i due malviventi avevano precedenti penali ed il conducente era destinatario di un provvedimento di espulsione.
I due adesso sono trattenuti per i successivi adempimenti amministrativi per l’espulsione dal territorio dello Stato Italiano.

@MilazzoDario

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto