News

Coppa Italia Promozione, Real Città di Paterno – Adrano 4-2. Adraniti fuori dalla coppa

Torcivia, su rigore, segna il momentaneo 2-1
Questa notizia è offerta da The Chef - Pizzeria d'autore (clicca sull'immagine per saperne di più)

Questa notizia è offerta da The Chef – Pizzeria d’autore (clicca sull’immagine per saperne di più)

Torcivia, su rigore, segna il momentaneo 2-1

Torcivia, su rigore, segna il momentaneo 2-1

Biancavilla. Non va oltre il primo turno l’esperienza in Coppa Italia dell’Adrano Calcio. Gli uomini di Maurizio Anastasi, all’Orazio Raiti di Biancavilla, escono sconfitti per 4-2 dal Real Città di Paternò, ma lasciano il campo accompagnati dagli scrosciosi applausi dei cento tifosi adraniti che hanno comunque apprezzato l’impegno dei propri giocatori.

Il risultato, infatti, non da merito alla cronaca che ha visto una partita tutto sommato equilibrata nella prima frazione di gioco e con un dominio di gioco degli ospiti nel secondo tempo. I paternesi, forti del pareggio esterno di domenica scorsa, dovevano mirare soprattutto a non prendere gol per garantirsi il passaggio del turno in modo sereno.

I primi dieci minuti parte forte il Real Città di Paternò che già dal 1′ si rende pericoloso con Castelli prima (anticipato da Strano) e da Reale nell’angolo successivo. Il risultato si sblocca già all’8′: Lauria approfitta di una dormita della retroguardia adranita e dalla sinistra lascia partire un cross che trova pronto Nicotra.

La reazione adranita non si fa attendere. all’11’ Leanza è bravo a stoppare un pallone alzato a campanile dalla difesa, dopo il controllo prova il tiro ed il pallone da la sensazione del gol, ma è l’esterno della rete ad essere colpito.

Al 15′ il Real Città di Paternò raddoppia. Castelli supera Amoroso (il pallone gli è finito sulla mano durante il dribbling, l’arbitro ha lasciato correre) e prova il tiro, Strano para senza trattenere e sulla ribattuta Sinatra non perdona.

Al 18′ il direttore di gara assegna un calcio di rigore all’Adrano per un fallo di mano in area di un difensore paternese. Dal dischetto Torcivia spiazza Cosentino e accorcia le distanze.

Al 23′ ancora Torcivia pericoloso, fa fuori due difensori avversari e prova il tiro che però risulta debole e di facile presa per il portiere.

Al 28′ l’arbitro concede il time-out per concedere un minuto di riposo ai giocatori, visto il forte caldo. Quando il gioco riprende i padroni di casa tornano in zona offensiva, Terranova cade in area ed il pallone gli sbatte sul braccio: l’arbitro non ha dubbi e concede il calcio di rigore. Dal dischetto Barbagallo colpisce di potenza, Strano non può arrivarci. Risultato dunque sul 3-1.

Al 35′ bella giocata di Cusimano che prova il tiro sul secondo palo. Cosentino è superato, ma il sigillo arriva da Torcivia che mette a segno una doppietta al suo esordio con l’Adrano.

L’Adrano sale in cattedra e si rende pericoloso con un calcio di punizione di Spitaleri e un tiro di Virgillito che, imbeccato con un traversone dalla sinistra colpisce il palo da posizione defilata, con Cosentino praticamente battuto.

Nella ripresa bella giocata sulla fascia sinistra del trio Malvuccio – Torcivia – Anastasi con quest’ultimo che non riesce a dare la giusta potenza al tiro.

Al 13′ nell’unica vera azione offensiva dei locali l’arbitro assegna un calcio di rigore per un presunto fallo di Pesce su un attaccante rossoblu. Questa volta dagli 11 metri si presenta Caruso che anche in questo caso batte Strano con un tiro potente e ben calciato.

Il 4-2 non scoraggia particolarmente i biancoazzurri, ma non basta la tanta voglia di far bene a penetrare un Paternò che a questo punto deve solo limitarsi a tenere il risultato. Le sostituzioni tentate da Anastasi non sono bastate a far riaprire la gara e negli ultimi dieci minuti sulle gambe dei giocatori (Torcivia su tutti) pesano la stanchezza di una partita vivace e (per gli ultimi arrivati) di una preparazione troppo breve.

Per l’Adrano si sono comunque visti grandi segnali di miglioramento rispetto ad una settimana fa e l’apporto di Pandolfo e Teriaca, assenti fino ad ora, potrebbe sensibilmente ridurre le sbavature difensive rilevate oggi.

Il Real Città di Paternò ha confermato il proprio potenziale e ha dimostrato un’ottima condizione atletica dei propri giocatori, probabilmente frutto di una rosa costruita con adeguato anticipo rispetto ai primi impegni ufficiali.

REAL CITTA’ DI PATERNO’ – ADRANO 4-2

REAL CITTA’ DI PATERNO’. Cosentino, Piemonte, Lauria, Caruso, Reale, Campanella, Nicotra (42′ st Behrami), Minutola, Barbagallo, Sinatra (33′ st Gianpiccolo), Castelli (13′ st Garrasi); All. La Rosa.

ADRANO. Strano, Amoroso (19′ st Farinato), Anastasi, Spitaleri, Pesce, Terranova, Malvuccio, Leanza (10′ st Campilongo ), Virgillito (9′ st Pagliaro), Torcivia, Cosimano; All. Anastasi

RETI. 8′ Nicotra (RCP), 15′ Sinatra (RCP), 18′ Torcivia (A), 29′ Barbagallo (RCP), 35′ Torcivia (A), 13′ st Caruso (RCP).

 

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto