Eventi

Cortometraggi, il regista Lo Giudice proietta ad Adrano “Lo Stato Brado” e “Padre Nostro”

Carlo Lo Giudice_AdranoAdrano. È della scorsa domenica l’evento tenutosi nella sede dell’associazione adranita “La Locomotiva”, ben diretto dalla giovane Flavia Mazzarino.

 “Lo Stato Brado” è l’esaltazione dell’elemento della fisicità rappresentato visivamente nel dettaglio delle mani segnate dal duro lavoro del protagonista, Giovanni, ma anche dallo sfondo di una Catania crepuscolare e dolente delle ferite di una urbanizzazione selvaggia.

Giovanni tira a campare raccogliendo ferro, il suo obiettivo è spuntare  il salario giornaliero che gli consente di portare avanti la famiglia. La città rimosso il dolore delle promesse divenute illusioni si trascina anch’essa giorno dopo giorno senza speranze di sorta.

In “Padre Nostro” v’è una storia d’amore tra padre e figlio che sfocia in un rapporto spontaneo e vero, che rompe l’archetipo. Salvatore e Vannino condividono tutto, persino il letto, seminudi, per farsi compagnia. In barba alle imposizioni della mascolinità, si addormentano abbracciati perché Vannino non riesce a prendere sonno se Salvatore non lo gratta un po’.

Al termine delle proiezioni v’è stato modo di poter interrogare il regista Carlo Lo Giudice e cogliere così meglio i retroscena dei corti e anche alcune peculiarità della professione del film- maker.

Pietro Benina

PER RESTARE AGGIORNATI SULLE NOTIZIE SI PUÒ SEGUIRE LA GAZZETTA CATANESE.IT ANCHE SU FACEBOOK, CLICCANDO QUI.

In alto