Archivio

Dal 22 al 24 luglio, 18 europarlamentari visiteranno la Sicilia per valutare come vengono spesi i soldi nei centri d’accoglienza

Corrao Lorefice cara Mineo

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

La lente di ingrandimento del parlamento europeo si sposta direttamente sui luoghi dell’accoglienza all’immigrazione per valutare in che modo vengano spesi i soldi dell’Europa. Le commissioni Budget e la commissione Libe sulle “libertà civili, la giustizia e gli affari interni” saranno in visita ispettiva in Sicilia dal 22 al 24 Luglio. La missione ufficiale composta da 18 eurodeputati provenienti dai diversi paesi membri ed in rappresentanza dei diversi schieramenti politici, vedrà la presenza dell’eurodeputato M5S Ignazio Corrao del gruppo EFDD, già profondo conoscitore del sistema dell’accoglienza siciliano e più volte autore di denunce ed interrogazioni alla Commissione Europea sulla gestione del Cara di Mineo (Ct) struttura dove l’eurodeputato alcamese ha anche effettuato una ispezione i mesi scorsi. Corrao è inoltre è l’europarlamentare che si sta occupando della scrittura del report di iniziativa sull’utilizzo dei fondi in commissione Libe. “Il recentissimo caso di parentopoli con le pressioni della politica locale su assunzioni al Cara di Mineo – spiega Corrao-  sono l’ennesima dimostrazione, più volte denunciata anche dai brillanti organi di stampa locali, di come il sistema dell’accoglienza in Italia sia un business per la politica ed i faccendieri che vi ruotano attorno. Facile gridare dalla tv che il problema sono gli immigrati, quando il problema reale è invece il grappolo di interessi che creano i nostri spregiudicati concittadini sulle disgrazie dei migranti. Questa missione, servirà a mettere nero su bianco la necessità di un controllo diretto da parte della Commissione Europea che sin ora ha delegato le autonomie regionali a dei controlli di massima che come si capisce chiaramente, si sono rilevati assolutamente fallimentari. Il risultato – conclude l’eurodeputato – è stato ovviamente che i soldi delle nostre tasse, ovvero i contribuiti dell’Europa sono serviti soltanto ad ingrassare gli amici degli amici”. Il programma di massima della missione prevede l’incontro con il Sottosegretario di Stato Domenico Manzone ed i prefetti di Catania, Agrigento e Ragusa, a Catania mercoledì 22 luglio alle ore 18.30 all’hotel Excelsior, l’ispezione al centro di primo soccorso ed accoglienza di Pozzallo (Rg) il giovedì 23 al mattino mentre nel pomeriggio ancora a Catania l’incontro con Europool, gli staff delle operazioni Frontex e Triton, i rappresentanti della marineria di Augusta e diverse ONG. Nella prima mattinata di Venerdì 24 Luglio inoltre prevista la visita ispettiva al Cara di Mineo (Ct). L’europarlamentare Ignazio Corrao terrà ad inizio settimana successiva una conferenza stampa a Palermo alla sede dell’Assemblea Regionale Siciliana per rendere noti i dettagli delle risultanze di tale attività ispettiva.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto