Archivio

Dalla storia dei Florio ai nuovi talenti della moda: alla ricerca di una nuova leadership economica e culturale in Sicilia

L’evento “Dinastie” diretto da Nino Graziano Luca e Marco Aloisi per Harim

In passerella anche gli abiti di Giada Curti, stilista apprezzata nel panorama internazionale

Riceviamo e pubblichiamo integralmente -Eleganza senza tempo: un’espressione breve ma profondamente eloquente per descrivere lo charme di chi ha fatto la storia delle relazioni sociali in Sicilia, Donna Franca Florio. Una figura intramontabile, che è stata celebrata a Belpasso in occasione dell’Evento Moda “Dinastie”, diretto e condotto da Nino Graziano Luca, in sinergia con Marco Aloisi, producer dell’evento perHarim Accademia Euromediterranea.

Dopo i vincitori del “Premio Lapillo d’Argento”, sul palco, in piazza Santa Lucia, è stata ospite la discendente diretta dei Florio Costanza Afan de Rivera, che ha ripercorso la storia della famiglia simbolo dell’imprenditoria nostrana: «Oggi la Sicilia avrebbe bisogno di una leadership economica e culturale come quella che si era consolidata a partire dalla fine dell’Ottocento – ha sottolineato la nipote di Donna Franca – vorremmo un’Isola che torni al centro dell’Europa per le eccellenze che riesce a esprimere». Il racconto dell’epopea imprenditoriale che ha plasmato la società italiana e siciliana si è snodato attraverso immagini e ricordi, abilmente inseriti nel contesto grazie al minuzioso lavoro di ricerca. Dai piroscafi postali al vino Marsala, passando per le tonnare, fino ad arrivare al quadro che ritrae Donna Franca, capolavoro simbolo della Belle époque dipinto da Giovanni Boldini, tra i maggiori ritrattisti del Novecento.

A fare da colonna sonora all’evento sono state le canzoni di Antonella Arancio – che ha riproposto i suoi successi sanremesi – e le note di Marco Selvaggio, artista siciliano che collabora con grandi nomi della musica internazionale.

 

Protagoniste dell’evento sono state anche le creazioni di moda di Giada Curti, esponente dell’haute couture romana e ambasciatrice del made in Italy nel mondo, la cui collezione tocca le corde dell’italian style, riconoscibile dal perfetto equilibrio tra naturalezza e raffinatezza, caratteristiche già state apprezzate negli Stati Uniti, a Dubai e in Cina.

Direttamente dalla Milano Moda Graduate – evento organizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana – sulla passerella di “Dinastie” anche le collezioni dei giovani stilisti dell’Harim Accademia Euromediterranea: Federica Rao, Caterina Bambara, Sofia Noemi Sgrò e Fabiola Longhitano. La serata si è conclusa con la sfilata di otto creazioni realizzate da Harim, ispirate ai bozzetti del giovanissimo Antonio Attisano, designer prematuramente scomparso.

 

«L’evento “Dinastie” è stato un progetto ambizioso – ha commentato Nino Graziano Luca, ringraziando l’Amministrazione comunale di Belpasso e il delegato agli Eventi Massimo Condorelli – che propone l’idea di Sicilia che vogliamo: operosa, industriosa e capace». «Abbiamo voluto celebrare – ha aggiunto Marco Aloisi – l’alta qualità della moda firmata “Made in Italy”, e soprattutto omaggiare una storia siciliana, quella della famiglia Florio, che deve diventare un esempio di crescita per le generazioni future».

dinastie (5)

 

In allegato alcune foto dell’evento. La fotogallery completa è disponibile al link: http://we.tl/0AVREJmaD5

In alto