Sport

Debutto vincente per il Catania ma cresce l’ansia per giorno 1

Dopo le presentazioni ufficiali, l’inizio del ritiro e l’ansia per sentenze che potrebbero regalare un sogno, il Catania è sceso in campo per la prima partita ufficiale della stagione.

Allo stadio A.Massimino davanti a quasi 5 mila spettatori, i rossazzurri guidati dal nuovo tecnico Andrea Sottil hanno avuto la meglio sul Como per 3-0. L’ex tecnico del Livorno ha messo in campo una squadra priva di nuovi acquisti (tutti presenti in tribuna e non schierati per problemi di tesseramento), ma gli uomini scesi in campo guidati da capitan Biagianti hanno disputato una partita brillante e divertente seppur a dispetto di una compagine, il Como, largamente rimaneggiata al punto da portare in panchina solo 4 uomini, ovvero il minimo indispensabile per il regolare svolgimento della gara.

Dopo una traversa colpita dal bomber Curiale, è stato Lodi a sbloccare il risultato con una punizione magistrale. Poco prima della fine del primo tempo è stato il giovane Rossetti (fermo a lungo lo scorso anno per un grave infortunio) a raddoppiare con una splendida girata mentre a metà del secondo tempo il solito Curiale ha messo la parola fine alla partita realizzando il 3 a 0 dopo una splendida azione del giovane Graziano.

Da segnalare le buone prestazioni di Marchese e Di Grazia, giocatori che per motivi diversi sembrano fuori dal progetto (in particolare per il giovane catanese si attende il rinnovo del contratto in scadenza) mentre i soliti Lodi, Biagianti e Curiale hanno dimostrato di essere cuore ed anima della formazione rossazzurra.

Adesso, superato il primo turno, il Catania dovrà affrontare in trasferta il Foggia domenica prossima in Puglia (gara secca) formazione che da poco ha tesserato l’ex portiere rossazzurro l’argentino Bizzarri, ma è chiaro che l’attenzione di tutta la tifoseria è rivolta al sentenza del CAF sul “caso Novara” prevista per giorno 1 alle ore 14.

Se il ricorso contro la sentenza del TFN dovesse essere respinto, il Catania potrebbe dire che domenica a Foggia giocherebbe contro una formazione della stessa categoria (per scaramanzia è meglio non dire quale….)

In alto