Archivio

Delegazione italo-tedesca in visita a Catania: “Ringraziamo il comune per il supporto”

Di recente una delegazione italo-tedesca guidata dal presidente Laura Garavini e formata da parlamentari delle due Nazioni si è recata a Catania per osservare sul posto il fenomeno degli sbarchi dei migranti.
In merito a ciò hanno dichiarato: “Grazie al comune di Catania per il supporto che ci ha consentito di lavorare bene”. Carissimo Enzo, vorrei ringraziarla sentitamente per il suo prezioso contributo al convegno “Il diritto di vigilare. Il dovere di proteggere”, tenutosi alla Camera il 28 maggioscorso. Da feedback colti a latere dell’inizativa mi preme riferirle che i suoi interventi sono stati molto apprezzati, sia dalla delegazione tedesca nostra ospite, che dal pubblico intervenuto all’iniziativa”.

“Ho inoltre il piacere di confermarle che la missione della delegazione interparlamentare di amicizia, svoltasi in Sicilia dal 25 al 27 maggio, si è svolta con pieno successo e si è conclusa, con profonda ammirazione e riconoscimento, soprattutto da parte dei colleghi tedeschi, per le diverse attività conosciute nel corso del programma. Lo sottolineo in modo particolare perchè l’ottimo svolgimento dei lavori è sicuramente da attribuire anche al puntuale ed efficiente supporto fornitoci, sia in via preventiva che nel corso della missione, dalla Sua Segreteria e dalla Sua Amministrazione. Di tale efficienza vorrei complimentarmi, a nome di entrambi le delegazioni, ringraziandola sentitamente per essercene potuti avvalere”.

“Esortiamo con forza le nostre colleghe e i nostri colleghi nei ventisei Paesi partner dell’Unione Europea ad acconsentire all’approvazione di una ripartizione solidale dei rifugiati in Europa, così come proposto dalla Commissione Europea. Dobbiamo ridurre gli stimoli ad abbandonare i Paesi di provenienza. Per questo richiediamo ampi sforzi per contrastare i motivi che sono alla radice dell’ abbandono del proprio Paese di provenienza. Questo perché cooperazione economica e sviluppo, sforzi di politica estera volti alla stabilizzazione politica, diritti umani e azioni decise contro la criminalità organizzata sono tutte questioni fra loro strettamente legate. Appoggiamo inoltre le proposte di rafforzamento di un contingente europeo che sia in grado di garantire ai rifugiati siriani una via più sicura di attraversamento del Mediterraneo”.


Il sindaco Bianco, soddisfatto per le parole spese dai rappresentanti delle Delegazione ha dichiarato: “Un altro importante riconoscimento per la nostra città dopo l’apertura della sede di Frontex. Il nostro prestigio nazionale e internazionale continua a crescere”. Gli apprezzamenti per i miei interventi mi fanno piacere ma non sono la cosa più importante. Quel che è importante è il riconoscimento di avere contribuito come Comune di Catania alla buona riuscita della missione italo-tedesca sia per la logistica sia per il contributo dato ai lavori della Commissione. Dopo il grande risultato ottenuto con l’apertura delle sede di Frontex a Catania, questo nuovo riconoscimento ci fa capire come la nostra città sulla strada giusta per riavere in pieno il prestigio nazionale internazionale che aveva perduto negli ultimi anni. Un passaggio fondamentale per procedere ancora più velocemente lungo il percorso della crescita”.

Cettina La Fata

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto