Cronaca

Deposito di merce rubata a Catania, un “bazar” da 200mila euro

sequestro_merce_rubataCatania. Una complessa indagine dei carabinieri della compagnia Fontanarossa ha permesso di scoprire a Catania un deposito di merce rubata, il cui valore complessivo si aggira intorno ai 200mila euro. Un vero e proprio “bazar” di 600 mq situato nel quartiere Acquicella, precisamente in via Crocifisso, e nella piena disponibilità di un volto noto alle forze dell’ordine, un 39enne denunciato per ricettazione. All’interno dello stabile i militari hanno rinvenuto:

  • 1 furgone Ford “Transit”, con cabina frigo, rubato lo scorso dicembre a San Gregorio di Catania e di proprietà della Ditta  “Solaris Distribuzione” con sede proprio in quel centro.
  • 1 autocarro Fiat Iveco “Daily”, rubato lo scorso ottobre a Paternò (CT), risultato di proprietà di un privato cittadino residente in quel centro.
  • 1 furgone Fiat Iveco 35, rubato nel dicembre del 2014 a Viagrande (CT), risultato di proprietà di un privato cittadino residente in quel centro.
  • 3000 uova pasquali marcati “Dolfin”, rubati alla società “DolfinS.p.a” con sede legale a Riposto (CT).
  • 13 colli integri, contenenti altrettanti condizionatori  marcati “Mitsubishi” e   1 lavatrice marca “Bosch”, modello “Green”, il tutto rubato allaSocietà “Papino” S.p.a. con sede in Belpasso (CT).
  • Diversa metratura di moquette, trasportata all’interno del Fiat Iveco 35 asportato a Viagrande.
  • Una decina di colli contenenti maschere e costumi riconducenti al tema della Festa di Halloween (sono in corso degli accertamenti per stabilirne la provenienza).
  • 103 scatole contenenti migliaia di kit relativi a delle chiavi dinamometriche POWERFIX (sono in corso degli accertamenti per stabilirne la provenienza).
  • 150 Flaconi-dispenser, da 500 ml cadauno, di sapone liquido “Rock’n’ RollCien” (sono in corso degli accertamenti per stabilirne la provenienza).

I locali del deposito sono stati posti sotto sequestro. Durante l’operazione sono state recuperate ulteriori 100 uova pasquali, già in vendita in un panificio di via della Concordia. Anche il titolare del panificio è stato denunciato per ricettazione. Nei prossimi giorni i carabinieri provvederanno a restituire i mezzi e la merce tracciabile ai legittimi proprietari implementando alcuni approfondimenti investigativi che potrebbero collegare  il “tenutario” del deposito alla criminalità organizzata.

deposito_merce_rubata merce_rubata

In alto