Cronaca

Detenzione di armi clandestine, munizionamento e ricettazione. Condannato affiliato della cosca Toscano – Mazzaglia

amoroso_vitoCatania. Nella giornata di ieri eseguito un ordine di carcerazione di Amoroso Vito (classe ’67), condannato in via definitiva a 4 anni e 4 mesi di reclusione per il reato di detenzione illegale di armi clandestine, munizionamento e ricettazione delle medesime. L’uomo era stato arrestato nel 2013 poichè nella sua abitazione sono state rinvenute e sequestrate armi e munizioni: 5 pistole di vario calibro, 2 caricatori completi di cartucce, numeroso munizionamento di vario calibro.

Amoroso si trovava già in carcere dallo scorso dicembre in quanto coinvolto nell’operazione Adernò, condotta dal commissariato di Polizia di Adrano. L’uomo è ritenuto un elemento di spicco della cosca Toscano – Mazzaglia di Biancavilla, alleata della famiglia di Cosa nostra catanese Santapaola – Ercolano.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto