Cultura

Enter Lady Macbeth, l’indagine della condizione e della natura umana

copia-di-macbeht-2_photo-di-gabriele-termine

Riceviamo e pubblichiamo integralmente

Continua con “Enter Lady Macbeth” della toscana Compagnia Simona Bucci la rassegna di Scenario Pubblico DARE Scenario Danza 16/17. Lo spettacolo ispirato alla figura femminile più celebre del dramma shakespeariano sarà in scena sabato 22 ottobre alle ore 20.45 e domenica 23 ottobre alle ore 19.

Cinque interpreti, tutte donne, Sara Orselli, Eleonora Chiochini, Francoise Parlanti, Isabella Giustina e Frida Vannini, indagano, sulle musiche Paki Zennaro,  la condizione e la natura umana, sia pure in rapporto al problema del potere e del suo esercizio.
Lady Macbeth diventa, come le streghe, creatura della notte e questo suo sostituirsi, con la sua presenza fisica di donna, a quegli esseri che appaiono mere esalazioni della terra e dell’aria, sottolinea la transizione progressiva dal piano metafisico a quello umano.
La natura qui indagata rappresenta il nucleo creatore e distruttore degli eventi stessi, forza che incita, che muta, che stimola, esalta, condanna, arma, in un percorso fatto di promesse, potenzialità, ambizioni, paure, colpe, rimorsi, punizioni e follia come umano riflusso di coscienza.

Compagnia Simona Bucci [I]

ENTER LADY MACBETH

sab h 20:45 | dom h 19.00

regia|coreografie Simona Bucci

musiche Paki Zennaro

tecnico Gabriele Termine
danzatrici Sara Orselli, Eleonora Chiochini, Francoise Parlanti, Isabella Giustina e Frida Vannini
produzione compagnia Ass. Cult. Compagnia Simona Bucci

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto