Archivio

“Etna Endurance Unesco 2015”: l’impresa di Rosario Catania tra Nordic Walking, Mountain Bike, Trekking, Running e Canoa per celebrare il riconoscimento Unesco dell’Etna

A cura di Ornella Fichera

 

“Etna Endurance Unesco 2015”: questo il nome della nuova super sfida che vedrà protagonista Rosario Catania, popolare trekker catanese, detentore del “Guinness World Record” nella disciplina sportiva del Nordic Walking per avere camminato 70 ore di fila con l’ausilio degli appositi bastoncini.
L’iniziativa è stata promossa e organizzata dal Parco e dal CEPES (Centro Etneo per la promozione degli Eventi Sportivi) per celebrare il 2° anniversario dell’iscrizione del vulcano nella World Heritage List Unesco come Patrimonio mondiale dell’Umanità e si terrà sabato 20 e domenica 21 giugno.
Cinque i siti interessati dal percorso: l’Etna, Catania e il barocco, l’Area Marina Protetta delle Isole Ciclopi, la Riserva Naturale Orientata La Timpa, la Riserva Naturale Fiume Fiumefreddo. E cinque anche le tappe, per altrettante differenti discipline sportive:

1) 8 chilometri con la tecnica del Nordic Walking tra il Porto di Riposto e Marina di Cottone (20 giugno alle 8:00);

2) 33 km in mountain bike tra Marina di Cottone e Piano Provenzana (20 giugno alle 10:00);

3) tappa di trekking tra Linguaglossa/Piano Provenzana e Nicolosi/Rifugio Sapienza, a contatto per 21 km con la vetta del più alto vulcano attivo d’Europa (20 giugno alle 17:00);

4) discesa di corsa (running) tra Nicolosi/Rifugio Sapienza ed il Porto di Catania, giù per i fianchi pedemontani del vulcano per 36 chilometri (la notte tra il 20 e il 21 giugno, con partenza alle 23:00);

5) 36 chilometri in canoa dal Porto di Catania al Porto di Riposto (21 giugno alle 7:00).

Tutto avverrà in circa 134 km e meno di 36 ore, in regime di Endurance no-stop, con le sole pause tecniche per il cambio abbigliamento e i rifornimenti.
Fortissime le motivazioni che spingono Rosario Catania, che si è preparato minuziosamente per questa nuova, complessa ma affascinante impresa: «Nordic Walking, Mountain Bike, Trekking, Running, Canoa, sono le cinque discipline sportive rappresentative dello sport nel sito Unesco per eccellenza, dove Acqua, Terra e Fuoco si fondono, dando vita alla Terra del Mito. Cinque discipline, con altrettante percezioni sensoriali, in cui il corpo umano sperimenta un susseguirsi di emozioni e fatiche, alla ricerca del proprio io, dei propri limiti, delle proprie paure».
Il Parco dell’Etna ha sposato con entusiasmo il progetto “Etna Endurance Unesco 2015”. Ha spiegato la presidente

Marisa Mazzaglia: «Con la sua nuova, straordinaria impresa sportiva, la sua passione e il suo amore per l’Etna, Rosario Catania è il miglior testimonial possibile per celebrare nel modo più brillante il 2° anniversario del riconoscimento Unesco, promuovendo i due siti della World Heritage List (l’Etna e il Barocco catanese), ma anche lo splendore della costa ionica. Lo sport è un valore che unisce, siamo particolarmente contenti del grande coinvolgimento che questo evento ha fatto registrare tra enti, associazioni, cittadini di tutte le età, per sostenere il progetto».

Per il Parco, sono intervenuti anche il vulcanologo Salvo Caffo e le guide Orazio Distefano e Franco Emmi, che accompagneranno il protagonista nella tappa sui versanti sud e nord dell’Etna.
Per la Provincia Regionale, ente patrocinatore, ha portato i saluti Leonardo Patti. Per le associazioni ambientali Ettore Barbagallo e Antonio Mirulla, presidenti di “Amici della Terra” e “Etna e Dintorni”.
Hanno portato la loro testimonianza anche gli atleti che accompagneranno Rosario Catania nelle varie tappe: i maratoneti Elena Cifali e Enzo Ferro, il canoista Domenico Previti, i trekker Marco Prestipino e Rosario Pecorella.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto