Archivio

EXPO 2015: la Sicilia degli agrumi di scena a Milano – di Ornella Fichera

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

La Sicilia del Distretto Agrumi si racconta all’Expo di Milano, con un workshop in forma di talk tenutosi alla presenza di molti visitatori sabato 17 ottobre nella Piazzetta Sicilia.
Si è trattato di un incontro fra la filiera agrumicola siciliana, costituita da produttori, commercianti, trasformatori, gente che vive di agrumi anche da più generazioni e il pubblico internazionale di Expo.
Occasione per conoscere da vicino i protagonisti di una Sicilia operativa, volenterosa e produttiva. Il workshop ha trattato i temi della certificazione della provenienza, delle peculiarità delle produzioni, della stagionalità, del rispetto per l’ambiente e il territorio circostante da parte dei coltivatori, fino al concetto evoluto di “Blue Economy” che prevede il riciclo energetico degli scarti di lavorazione (non più rifiuti) che fanno di ogni impresa, un’impresa amica della natura. Imprese spesso a carattere familiare, con saperi e know-how passati di padre in figlio e che nel tempo si sono rinnovati, grazie alle nuove generazioni di imprenditori, figli ormai dell’era digitale.
Il pubblico è stato infine invitato a visitare lo spazio Convivio 2 per esplorare il mondo degli agrumi siciliani. L’allestimento dello Spazio Convivio 2, annunciato da un profumato giardino di agrumi ornamentali in vaso, consta di spazi espositivi e conviviali.
Fra le “chicche”, la ricchissima collezione di veline originali raccolta negli anni dal prof. Antonino Càtara, docente emerito della facoltà di Agraria (Università di Catania): si tratta di una selezione di storiche veline con cui si avvolgono tutt’ora arance e limoni siciliani di qualità destinati ai grandi mercati, italiani ed esteri.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto