Politica

Falcone (FI): Casse comune Catania? “Vuote per tagli stato e regione. Bianco batta cassa a Roma”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

“L’analisi del segretario provinciale dell’UGL Giovanni Musumeci sullo stato di salute dei conti del comune di Catania va valutata con estrema attenzione. Oggi, a seguito dei tagli indiscriminati operati dallo Stato e dalla Regione, la maggioranza dei comuni rischia il tracollo, e Catania è tra questi. Quando nel 2008 l’amministrazione Stancanelli evitò il dissesto procedendo ad una energica azione di risanamento, evitando così che i creditori perdessero tra il 40 e il 60 per cento delle loro spettanze, si confidava che il governo centrale, oltre che quello regionale, non fossero ostili, mentre ora ci rendiamo conto che sono diventati entrambi i veri carnefici degli enti locali”, lo dichiara l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’ARS.
“Fa in fretta Roma a dire che a livello centrale non vi è un aumento della pressione fiscale – prosegue Falcone –. L’amara verità è che riducendo i trasferimenti sono consequenziali l’aumento della tassazione a livello periferico e, in un momento di grande disperazione socio-economica come quello che attraversiamo, dell’evasione. Il sindaco Bianco faccia sentire la propria voce a Roma, anche con l’aiuto delle forze sociali, diversamente fra due anni in questa città avremo soltanto macerie”.

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto