Cronaca

Ferragosto e festeggiamenti agatini, programmati i controlli del territorio

Catania. Si è riunito questa mattina, in Prefettura, il Comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica che ha programmato gli interventi e le azioni da attuare in occasione del ferragosto e delle festività agatine.

Alla riunione, presieduta dal Viceprefetto Vicario Enrico Gullotti, hanno partecipato il Vicesindaco del Comune di Catania Marco Consoli, il Questore Marcello Cardona, il Comandante provinciale dei carabinieri, Col. Francesco Gargaro, il Direttore marittimo, Contrammiraglio C.P. Nunzio Martello, il Vicecomandante provinciale dei VV. F. Santo Saluzzo, oltre al Comandante provinciale interinale della Guardia di Finanza, al Dirigente interinale del Compartimento della Polizia Stradale “Sicilia orientale”  e ai rappresentanti della Curia arcivescovile di Catania.

Nel weekend lungo di ferragosto saranno intensificati i servizi di polizia in ambito autostradale e sulle principali arterie di collegamento nonché delle attività di vigilanza presso l’aeroporto e il porto di Catania. La Prefettura, inoltre, ha diramato un direttiva ai Sindaci per richiedere il massimo coinvolgimento del personale delle Polizie municipali nei servizi di viabilità e di rilevazione degli incidenti stradali nei rispettivi territori comunali.

Per garantire l’ordinato svolgimento delle celebrazioni agatine, che si svolgeranno il 16 e 17 agosto, si è poi concordato di perimetrare con transenne l’area circostante piazza Duomo in modo tale che l’accesso al suo interno possa avvenire solo attraverso appositi varchi presidiati da operatori delle Forze di polizia.

In loco e anche all’interno della Cattedrale si è disposto di allestire, a cura del Comune e con l’apporto di organizzazioni di volontariato e di componenti sanitarie, appositi presidi, per assicurare adeguata assistenza e tempestivo soccorso, in caso di necessità,  ai presenti.

Nell’ambito di servizi coordinati, la Polizia municipale ha inoltre programmato accurati controlli per contrastare i fenomeni di abusivismo commerciale e verificare, con l’eventuale supporto dei Vigili del Fuoco, la conformità dei  dispositivi a fiamma utilizzati presso stand di ambulanti.

In alto