Archivio

Fratelli La Bufala risponde dopo il sequestro di alimenti nel C.C. I Portali

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Milano, 14 aprile – “Fratelli La Bufala effettua scrupolosi controlli periodici su tutta la rete degli associati per garantire alla clientela il massimo della qualità e della sicurezza alimentare. Nulla di avariato è stato rilevato, durante il nostro ultimo controllo, all’interno del Fratelli La Bufala-Burg, sito nel centro commerciale I Portali di San Giovanni La Punta (Catania)”. Lo precisa Paolo Aruta, amministratore delegato di Emme Sei, società a cui fa capo  il brand Fratelli La Bufala in merito alle notizie riportate da alcuni organi di informazione locale. “Siamo contrariati dalla superficialità con cui sono state diffuse notizie non opportunamente verificate e gravemente lesive dell’immagine del brand e della serietà dei suoi affiliati”. Fratelli La Bufala si affianca a quanto già comunicato dal legale del Fratelli La Bufala di San Giovanni La Punta che ha smentito l’esistenza di cibo avariato, e la notizia circa le “pessime condizioni igieniche, riscontrate anche nei locali delle cucine” riservandosi di dimostralo nelle sedi opportune.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

 

In alto