Cronaca

Furto di acqua potabile, arresti e denunce a Santa Maria di Licodia

SANTA MARIA DI LICODIA – Un fenomeno molto diffuso che richiede controlli e sanzioni quello del furto di acqua potabile. 

Cosi, nella giornata di ieri, i carabinieri della Stazione di Santa Maria di Licodia, con l’ausilio di tecnici dell’ACOSET (l’azienda che gestisce la distribuzione di acqua potabile nel comune etneo) hanno eseguito un controllo straordinario al fine di arginare un fenomeno che, a quanto pare, tende a dilagare. 

Sotto la lente d’ingrandimento diverse abitazioni private ricadenti sulle seguenti vie: Aldo Moro, Mulini, Papa Paolo VI e Quintino Sella.

L’esito della verifica è senza dubbio rilevante. Tre persone sono state tratte in arresto, il 45enne R.F., il 52enne P. B. ed il 36enne G.L.; è invece scattata la denuncia per un 59enne, un 50enne (già ai domiciliari per altro reato), un 29enne e due donne di 47 e 38 anni.

Per tutti l’accusa è di furto aggravato in quanto è stato accertato che le rispettive abitazioni erano illegalmente allacciate alla rete idrica pubblica, senza che vi fosse il regolare passaggio dal contatore. 

I tecnici ACOSET, alla fine del controllo, hanno provveduto a ripristinare gli impianti.

In alto