Archivio

Furto di energia elettrica e cavi di rame. Blitz a Librino

furto_energia_elettricaCatania. I carabinieri della Stazione di Catania Nesima hanno eseguito un vero e proprio blitz in uno stabile a Librino, con decine di controlli volti a contrastare il fenomeno del furto dell’energia elettrica e dei cavi di rame, coadiuvati da personale tecnico dell’Enel. Nella circostanza, i militari hanno accertato che 14 persone, due di queste già ai domiciliari, avevano manomesso i contatori delle rispettive abitazioni allacciandosi direttamente alla  rete elettrica pubblica. Per i due ai domiciliari è scattato l’arresto, i restanti dodici sono stati denunciati per furto di energia elettrica.

Nel contesto dello stesso servizio hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Catania per combustione illecita di rifiuti un 21enne, poiché sorpreso in un area demaniale intento ad appiccare un incendio. Il giovane stava bruciando oltre 50 kg. di cavi di rame, verosimile di provenienza furtiva, allo scopo disciogliere la guaina coibentante per isolarne il metallo.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto