- La Gazzetta Catanese - http://www.lagazzettacatanese.it -

Gara gestione rifiuti a Catania, la misura è colma!

Nota stampa delle associazioni “Rifiuti Zero Sicilia” e “CittàInsieme” 

“Fino a quando, Catilina, abuserai della nostra pazienza?Quanto a lungo ancora codesta tua follia si prenderà gioco di noi? Fino a che punto si spingerà la tua sfrenata audacia?” 

Sostituire a “Catalina”, gli attori di questa commedia catanese di gestione del potere in più atti, per avere l’attualizzazione della famosa invettiva con cui Cicerone inizia enfaticamente la 1a Catilinaria l’8 novembre del ’63 A.C. presso il Senato romano. 

Di seguito il comunicato congiunto delle Associazioni Rifiuti Zero Sicilia e CittàInsieme:

Appreso l’esito del bando di gara sui rifiuti, Rifiuti Zero Sicilia e CittàInsieme esprimono grande preoccupazione per la Città di Catania. La notizia dell’ulteriore appalto per l’assegnazione del servizio andato deserto, per la quinta volta in quattro anni, segna un altro gravissimo colpo. Si chiude ancora una volta la prospettiva di uscita nel medio termine da una situazione di assoluta arretratezza e precarietà nella raccolta e gestione dei rifiuti.
Catania è fanalino di coda italiano nella gestione dei rifiuti e tra i Comuni con il più alto costo della TARI. Il fallimento dell’obiettivo di affidare per sette anni il nuovo servizio, perpetrato dalle Amministrazioni che si sono susseguite fino ad ora, non può continuare ad essere pagato dai cittadini
e dal territorio.
Chiediamo drastici cambiamenti organizzativi ed un assoluto cambio di passo. A partire da una seria,pubblica e definitiva analisi sulle vere cause che hanno determinato gare andate deserte. A chi giova tutto questo? Chi ha interesse a mantenere l’attuale, fallimentare, sistema? Il Comune ha il dovere di chiamare a sé tutte le forze sane di questa martoriata Città per contribuire al monitoraggio dello stato attuale ed al superamento dell’allarmante stato di stallo nel quale siamo finiti, anche attraverso l’attivazione immediata dell’Osservatorio Comunale sui rifiuti che da anni chiediamo di rendere operativo, come per altro previsto dalla stessa legge regionale.
Non c’è più tempo per le buone intenzioni, non c’è più tempo per gli annunci. Non c’è più tempo.
CittàInsieme – Rifiuti Zero Sicilia