Archivio

Giarre. Avverse condizioni meteo, attivato il C.O.C.

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

A causa della forte perturbazione in atto sulla zona jonica e sull’intero versante orientale della Sicilia, il Vice Sindaco del Comune di Giarre ha attivato il C.O.C. al fine di monitorare l’attuale situazione metereologica.
Ciò, anche in considerazione del fatto che il rilevatore pluviometrico posizionato nei locali della protezione Civile ha registrato 135 mm di pioggia caduta dalla mezzanotte alle ore 11.00 di oggi.
Non appena l’emergenza sarà cessata si provvederà ad effettuare i necessari sopralluoghi al fine di verificare eventuali danni.
La Protezione Civile Comunale invita tutti i genitori degli alunni frequentanti le scuole giarresi a non mettersi su strada per prelevare i propri figli dalle varie scuole, ma ad aspettare un miglioramento delle condizioni meteo, tenuto conto che si sta provvedendo ad avvisare tutti i Dirigenti Scolastici al fine di non fare uscire i ragazzi e ad aspettare condizioni che permettano un sicuro rientro a casa.
Sara nostra cura comunicare ulteriori aggiornamenti sulla base delle comunicazioni che perverranno dal Dipartimento Regionale di Protezione Civile e che saranno rese note sul sito internet del Comune e sugli altri canali di comunicazione.
Si raccomanda, di attenersi alle seguenti norme comportamentali di “auto protezione”:

  • prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità;
  • limitare l’uso di automezzi privati al solo scopo di estrema necessità;
  • non sostare sui ponti o lungo gli argini o le rive di un corso d’acqua in piena;
  • non percorrere un passaggio a guado durante e dopo un evento piovoso soprattutto se intenso, né a piedi né con un automezzo;
  • allontanarsi dalla località in caso di accertano rumori sospetti riconducibili all’edificio (scricchioli, tondi) o in caso si accorga dell’apertura di lesioni nell’edificio;
  • allontanarsi dalla località in caso ci si accorga dell’apertura di fratture nel terreno o nel caso si avvertano rimbombi o rumori insoliti nel territorio circostante (specialmente durante e dopo eventi piovosi particolarmente intensi o molto prolungati);
  • nel caso si debba abbandonare l’abitazione, chiudere il gas, staccare l’elettricità e non dimenticare l’animale domestico, se c’è.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto