Archivio

Giarre: bonifica straordinaria del territorio dalle microdiscariche – di Ornella Fichera

Rifiuti

«Una città civile non può più permettersi lo scempio dell’abbandono di rifiuti per il territorio, una piaga che possiamo combattere soltanto con maggiore senso civico e più rispetto per Giarre, il degrado degli spazi che viviamo ogni giorno è inaccettabile».

Queste le parole del sindaco di Giarre Roberto Bonaccorsi a commento della sessione straordinaria di bonifica delle microdiscariche che ha interessato nei giorni scorsi l’intero territorio comunale.
Gli interventi sono stati attuati dall’Ati (ass. temp. di imprese) che si occupa della nettezza urbana in seguito alle innumerevoli segnalazioni dei cittadini.
Fra le aree bonificate dalle discariche si segnalano: via Teatro, via Berlinguer, via Campania, piazza Immacolata, viale delle Province, via Mascagni, via Abruzzi, prolungamento via Carolina, via Dante, via Settembrini, via Giusti e rotatoria, via Pascoli, via Gobetti, via Marconi, via Maccarrone, via Minghetti, via Pinturo, via S. Agostino. In viale Mediterraneo (fraz. Macchia) il Comune, dopo la bonifica, ha provveduto all’installazione di una recinzione fra strada e terreno circostante, misura da tempo richiesta dai residenti della zona.
Si è altresì proceduto alla scerbatura di numerose strade, attività ancora in corso e che riguarda inoltre gli spazi verdi di pertinenza degli edifici scolastici.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto