Politica

Gibiino. La discarica va subito chiusa. “Piena solidarietà e sostegno alle cittadinanze di Motta e Misterbianco”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

“Esprimo piena solidarietà e sostegno alle cittadinanze di Motta e Misterbianco. Il sindaco di centrosinistra Nino Di Guardo, primo cittadino di Misterbianco, nel catanese, non poteva nella sordità e incapacità del governo regionale, che iniziare lo sciopero della fame. Ottenere dalla Regione la chiusura della discarica che sorge tra i comuni di Misterbianco e Motta Sant’Anastasia, è necessario. L’impianto infatti rende da troppo tempo impossibile la vita alle popolazioni dei due comuni. Come più volte ribadito da Di Guardo, la disattenzione del governo regionale è inaccettabile. La discarica, che avrebbe dovuto chiudere già da alcuni anni, continua invece a ricevere ogni giorno immondizia da diverse località dell’Isola, condannando i cittadini ad odori nauseabondi e insopportabili. Il governo Crocetta, responsabile del caos-rifiuti in Sicilia, di una mancata programmazione che non ha consentito di superare nel tempo l’emergenza, dia immediata risposta”, così il senatore Vincenzo Gibiino, capogruppo azzurro in commissione Lavori Pubblici di Palazzo Madama e componente del Comitato di Presidenza di Forza Italia.

In alto