Cronaca

Giornata Internazionale delle persone con disabilità

“Confronto e riflessioni sul tema della disabilità nella scuola inclusiva” all’I.C. Bruno di Biancavilla
Giornata ricca di iniziative a Biancavilla per celebrare la venticinquesima Giornata Internazionale delle persone con disabilità. Scuola, amministrazione comunale, associazioni, religiosi, comandante della stazione dei Carabinieri, ognuno a testimoniare il loro percorso per rendere più inclusiva la comunità biancavillese.
Tra le tante, ricordiamo la testimonianza della piccola studentessa Chiara, la quale ha ricordato la storia del modicano Nino Baglieri, il percorso di conversione verso la fede grazie a Don Bosco, il rapporto d’amicizia col suo amico cieco per “superare” la tetraplegia.
Il sacerdote Ambrogio Monforte ha pure lui citato Nino Baglieri, attraverso la dedica ricevuta : “ Il Signore mi ha tolto le gambe ma nessuno mi può togliere il cuore”, frase che sintetizza la traduzione della sua diversità in missione per i giovani: chi andava a trovare Nino più che consolarlo si sentiva consolato!
La presidente dell’associazione Insieme, Valeria Pulvirenti ha invitato i giovani studenti ad aprirsi senza timori verso i ragazzi e ragazze della sua associazione a prescindere da progetti scolastici o esperienze di servizio civile. Inoltre ha invocato l’aiuto delle istituzioni e degli imprenditori locali affinchè offrano agli adulti la possibilità di rendersi attivi tramite un lavoro.
Il Comandante Roberto Rapisarda, ha ricordato il benvenuto ricevuto a Biancavilla da Carmelo Mazzaglia, il quale senza fronzoli, subito gli espresse la volontà di mettersi a disposizione!
Cuore e intelligenza grandissima per il “nostro” magnifico giovane, il quale continua a vivere grazie all’azione dell’Associazione Cittaccesibile, prossima al lancio dell’ edizione 2018/2019 dei “No Limits Olimpic Games” per le quarte e quinte classi delle scuole elementari.
Nel ricordare l’esperienza professionale e di vita in Africa, il comandante Rapisarda esprime la doverosità di impegnarsi a favore di chi vive la sofferenza specialmente nella più fortunata Sicilia.
Il prof. Placido Bonanno ha parlato della sua passione per il “sostegno scolastico” e ringraziato l’amministrazione comunale passata e presente per il sostegno alle attività rivolte a questi specialissimi ragazzi che arricchiscono chi sta loro accanto.
Sono pure intervenute la Dott.ssa Maria Battiato, assistente sociale del Comune di Biancavilla, la Dott.ssa Mariella Papotto, sociologa del Dipartimento di salute mentale dell’azienda Sanitaria di Catania e rappresentante dell’Associazione “ Diversamente uguali”, la quale c’ha ricordato la celebre frase del Piccolo Principe di Sant’Exupery, “ non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”; e il Sig. Alfio Ranno presidente di C.A.S.A. Soc. Coop. Sociale Onlus.
Sentiti ringraziamenti vanno agli assessori Alfio Stissi e Dott.ssa Daniela Russo per il loro impegno a trasformare Biancavilla in una città più accessibile e alla preside Di Maita dell’istituto comprensivo Bruno per la felice occasione di crescita civica offertaci.
Dalla tarda mattinata al pomeriggio, i locali di villa delle Favare hanno ospitato i bambini del secondo circolo didattico di Biancavilla: Carmelo Mazzaglia da lassù è orgoglioso dei loro disegni e pensieri!

dav

dav

dav

dav

In alto