Archivio

Grande successo per il mega raduno “Dal circuito madonita alla Catania-Etna”. Nel 2016, si spera, la ripartenza della gloriosa cronoscalata etnea – di Ornella Fichera

«Un successo di pubblico e partecipazione che ci ha permesso di riportare al centro dell’attenzione la cultura automobilistica siciliana».

Con queste parole Michele Miano – presidente di Scuderia Targa Florio e ideatore della manifestazione – ha commentato la conclusione del mega raduno dal titolo “Dal circuito madonita alla Catania-Etna”, che si è tenuto dal 18 al 20 settembre tra gli autodromi di Pergusa e di Nicolosi.

«I campioni del passato e del presente – ha sottolineato l’organizzatore Mario Gazzo – si sono uniti ai drivers alla guida di prestigiose vetture che hanno fatto la storia delle quattro ruote, regalando agli spettatori emozioni uniche».

La kermesse è partita venerdì all’Autodromo di Pergusa con i test drive delle case automobilistiche Mercedes e Mahindra. Le sessioni di prove non competitive hanno visto sfrecciare sul circuito immerso nella riserva naturale del lago decine di auto prestigiose: dalle ruote classiche di Ferrari, Jaguar, Porsche e Lancia alle supercar dalla tecnologia avanzata.
Le auto in carovana si sono poi trasferite da Pergusa a Nicolosi, passando per San Giovanni La Punta, dove sono state accolte dal sindaco Nino Bellia in Piazza Municipio per una tappa espositiva nel pomeriggio di sabato.
La speranza è quella di veder ripartire al più presto la gloriosa cronoscalata etnea, ferma ormai dal 2010 a causa di un incidente che coinvolse uno spettatore.

«Siamo contenti perché la manifestazione di questi giorni ha riacceso i riflettori su un tema di grande importanza per questo Comune – ha detto il sindaco di Nicolosi Antonino Borzì – che potrebbe ritrovare una nuova spinta sul fronte turistico ed economico».

Tanto i campioni presenti alla tre giorni, come Arturo Merzario, ex pilota di Formula Uno che ha iniziato la sua carriera di successi sui tracciati siciliani, Ninni Vaccarella, detto il “preside volante”, Giosuè Rizzuto, campione del mondo 2013 del Ferrari Challenge e il rallista di Cerda, Totò Riolo.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto