Politica

Il meetup paternese si esprime sul nuovo piano di intervento per la gestione dei rifiuti

meetup amici beppe grillo

Con questa nota il movimento paternese vuole tenere aperto un confronto con la cittadinanza e nel frattempo informarla sugli sviluppi del nuovo piano di intervento sulla gestione dei rifiuti. Infatti nella giornata del 7 maggio gli attivisti del meetup hanno preso parte al “forum partecipato” indetto dall’amministrazione comunale per tale tematica, in conformità con le indicazioni espresse nelle linee guida per la redazione dei piani di intervento in attuazione dell’art. 5, comma 2 – ter della L.R. n°9/2010 e ss.mm.ii. nelle more dell’adozione dei Piani d’Ambito emanate dall’ASSESSORATO REGIONALE DELL’ENERGIA E DEI SERVIZI DI PUBBLICA UTILITÀ- DIPARTIMENTO REGIONALE ACQUA E RIFIUTI il 19 settembre 2013.

Incontro preliminare a dir poco deludente sia per la scarsa partecipazione della cittadinanza che per il contenuto del materiale tecnico concernente il piano ARO. Di fatto non sono state evidenziate le criticità della raccolta e le lacune che sono state fatte finora dall’attuale azienda, analizzando il problema della raccolta differenziata dei rifiuti solo relativamente al poco rispetto delle regole da parte dei cittadini paternesi, glissando sulla scarsa efficienza dell’azienda attuale e sull’inesistente controllo da parte dell’amministrazione comunale sulla ditta che gestisce i RSU (Dusty srl) a cui non sono mai state notificate le sanzioni previste dal capitolato speciale d’appalto. Durante l’incontro la stessa esposizione supportata dalla proiezione di schede e diagrammi, è stata fatta in modo convulsa e disordinata, saltando da una slide all’altra, senza dare tempo a chi seguiva di interpretare ed elaborare quanto veniva descritto, dando invece l’impressione che non ci fosse proprio la volontà di fornire un percorso comunicativo valido.

“Inoltre nel piano che c’è stato illustrato e che potrebbe essere benissimo adottato da qualsiasi altro comune poiché non era per niente adattato al Comune di Paternò ma si trattava di un format standard – affermano gli attivisti – erano assenti: il compostaggio, il monitoraggio periodico con un controllo trimestrale degli esiti della raccolta differenziata quartiere per quartiere con i dati pubblici a qualsiasi cittadino (osservatorio RD) e soprattutto la totale assenza degli eco punti dove potere conferire i rifiuti differenziati dai singoli cittadini. Siamo comunque lieti di sapere che l’azienda ESPER a questa nostra osservazione ha già dato riscontro, assicurando di portare un piano d’intervento approfondito e dettagliato ai prossimi incontri che si terranno.”

“Noi vogliamo che alla stesura del piano sulla gestione dei RSU siano coinvolte, se non tutte, almeno il maggior numero delle parti sociali operanti nella nostra città – continuano gli attivisti – ma per far questo occorre che l’amministrazione sì impegni a comunicare in tempo utile le date dei futuri incontri, di fatto quelli precedenti non sono stati opportunamente pubblicizzati. Le date e le sedi sono state rese note un paio di giorni prima degli eventi. Chi si è occupato dell’organizzazione degli incontri ha dato l’impressione più di ottemperare ad un obbligo che a fornire uno strumento di confronto partecipato. Inoltre se realmente si vuole una partecipazione attiva della cittadinanza e non solamente un pubblico, l’amministrazione sì impegni a rendere disponibili preventivamente: i dati, i diagrammi o eventuali schede di supporto alla stesura del piano, in formato multimediale sul sito istituzionale del Comune.”

 

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto