Politica

Il Meetup Paternò interviene sulla questione ospedale

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Si potrebbe partire dalla fine per raccontarvi questa grottesca vicenda. L’assessore alla Sanità Gucciardi, telefonicamente a seguito di una notizia giornalistica che dava per spacciato il Pronto Soccorso di Paternò, ha dichiarato che c’è stato un errore nella trascrizione dei dati e promette che il Pronto Soccorso non chiuderà. Non chiuderà perché ha oltre 30.000 accessi annui, quindi ben al di sopra della soglia dei 20.000 che stabilisce il decreto Balduzzi sulla rimodulazione della rete ospedaliera.
Il moVimento paternese, per far fronte alla complessa e ingiusta vicenda del SS. Salvatore, ha sempre lavorato al fianco dei propri portavoce regionali e nazionali piuttosto che mettersi in prima fila con passerelle politiche o uscire dal cilindro i soliti e autoreferenziali proclami da campagna elettorale. E quindi, non volendo soffermarsi a delle semplici rassicurazioni telefoniche, ancor di più dopo che le promesse sul punto nascite sono state puntualmente disattese, attraverso il proprio portavoce all’ARS Francesco Cappello, membro della Commissione Sanità, il meetup di Paternò vuole fare chiarezza sulla vicenda nelle sedi competenti.
E’ finito il periodo di credere passivamente al contenuto di un’intervista telefonica, se non accompagnata da documenti ufficiali attestanti che il Pronto Soccorso del presidio ospedaliero di Paternò non chiuderà. Per questo motivo il moVimento si auspica che i soggetti che si sono adoperati per telefonare all’assessore in questi giorni, continuino a farlo, questa volta per sollecitarlo a calendarizzare la discussione in commissione Sanità al fine di rettificare il documento.
Il tempo delle rassicurazioni è finito. Rassicureremo i Paternesi solo quando il documento contenente la rete ospedaliera sarà depositato in VI Commissione e conterrà la previsione del reparto di PS come previsto dalla legge. Laddove il governo regionale dovesse insistere in questa sciagurata scelta allora sarà il Parlamento a dovere correggere gli errori attraverso l’approvazione di una risoluzione che il portavoce all’Ars Francesco Cappello depositerà prontamente in commissione.
La città deve sapere se si è trattato di un errore di trascrizione o dell’ennesima promessa elettorale pronta ad essere disattesa.

Meetup Paternò

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto