Politica

Il sisma del 6 ottobre e l’impegno della politica

Dal  consiglio comunale straordinario tenutosi ieri sera  nella palestra della scuola media L.Sturzo di Biancavilla, l’intervento telefonico del vice premier Di Maio, conferma la presa in carico sin dalla prossima legge di bilancio delle conseguenze scaturenti dal terremoto che ha colpito l’area sud-ovest dell’Etna.  Lunedì prossimo i sindaci di Paternò, Ragalna, S. Maria di Licodia, Biancavilla, Adrano son attesi a Roma per un vertice a Palazzo Chigi.

Intanto la stima dei danni fornita dalla protezione civile si attesta a due milioni e 500 mila euro, mentre le richieste di sopralluogo agli immobili privati sono lievitate a 500.

Sul fronte scolastico si conferma la necessità dei doppi turni, già attivati nelle scuole agibili, mentre è in via di definizione lo scenario di assegnazione delle 27 classi della scuola media Sturzo, che saranno ospitate nell’Itis, al Liceo Socio Pedagogico e alla scuola media A. Bruno.

Ieri sera hanno partecipato al consiglio comunale, il deputato Eugenio Saitta, l’ass. regionale Sandro Pappalardo, il sindaco  di Catania Salvo Pogliese, i deputati regionali Santi Cappellani, Giancarlo Cancellieri, G. Ciancio, G. Bulla, A. Barbagallo, G. Zitelli, G. Galvagno e Alfio Papale. 

 

 

   

In alto