Archivio

Immigrazione. Frontex installerà base in Sicilia. Bianco:”Una grande vittoria”

Catania. Frontex, l’Agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione europea, ha annunciato oggi che installerà in Sicilia una base regionale da cui coordinerà l’operazione Triton e lavorerà in stretto contatto con gli ufficiali di collegamento di Europol, Eurojust, e Ufficio Ue d’asilo Easo, in sostegno delle autorità italiane. Triton verrà estesa a 138 miglia nautiche a sud della Sicilia ed in estate saranno schierati 3 aerei, 6 navi d’altura, 12 pattugliatori e 2 elicotteri.

La notizia è stata accolta con grande entusiasmo dal sindaco di Catania Enzo Bianco, che ha cosi commentato:

“Una grande vittoria che sposta finalmente l’attività di Frontex dove serve, ossia nel Mediterraneo e si tratta di un passo importante per dare finalmente una risposta all’emergenza umanitaria che stiamo vivendo nel Mediterraneo e in Sicilia”.

“Da oltre un anno – ha ricordato Bianco – sostengo la necessità che Frontex abbia una sede in Sicilia e come molti ricorderanno abbiamo offerto una sede a Catania per ospitarne gli uffici. Nella mia qualità di capo della Delegazione italiana al Comitato delle Regioni dell’Ue avevo ribadito la richiesta di un ufficio operativo di Frontex in Sicilia il 16 aprile scorso a Bruxelles al direttore generale Immigrazione della Commissione Ue Mathias Ruete. E adesso, finalmente, sta avvenendo quello che auspicavamo: la polizia di frontiera europea è in procinto di fare un salto di qualità e l’Unione europea sta lavorando per riempirla di funzioni”.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto