Sport

In attesa di Follieri, il Catania prepara la sfida al Rende

La vittoria di giorno 1 a Rieti ha aperto nel migliore dei modi il mese di dicembre in casa Catania che, a dispetto delle temperature climatiche, si prospetta davvero caldo ed intenso in via Magenta, sede del sodalizio etneo, sia per le questioni legate alla squadra di Lucarelli sia per quanto concerne le situazioni societarie.

Su quest’ultimo fronte ogni giorno si susseguono comunicati tra i legali del Catania e il gruppo facente capo a Raffaello Follieri, l’imprenditore pugliese che ha manifestato pubblicamente il proprio interesse nell’acquistare la società rossazzurra.

Addirittura nella giornata di ieri sono apparse le prime cifre legate all’offerta che la F Limited, la società di Follieri, avrebbe formulato per acquistare il Catania: 6 milioni di euro in tre anni con prima rata il 20 di questo mese e altri 21 milioni di euro per risanare tutti i debiti. Proposta che il Catania ha respinto per via delle mancate garanzie bancarie richieste (la società etnea vuole una copertura da un istituto di credito operante in Italia), ma che successivamente ha portato ad un nuovo comunicato da parte del gruppo Follieri in cui si dice chesubito dopo aver ricevuto la risposta del cub, il gruppo si rende disponibile a fornire l’evidenza fondi, venendo in contro alla richiesta della società etnea. Pertanto entro la giornata di oggi il Catania riceverà una richiesta di privacy da controfirmare essendo informazioni molto riservate, così che entro 7 giorni lavorativi la documentazione richiesta potrà essere presentata.

Insomma, al momento non si può parlare di una vera e propria trattativa, ma solo di un interesse da parte di un imprenditore che, da anni, vuole entrare nel mondo del calcio e che dopo aver provato con Foggia e Palermo, sta tentando la “carta” Catania al tavolo da gioco…

In mezzo a tutti questi comunicati sul futuro della società, Lucarelli ed i suoi ragazzi preparano la sfida di domenica prossima contro il Rende per proseguire un cammino che sta portando quei punti necessari per risalire la classifica.

La doppia vittoria in trasferta contro Potenza e Rieti ha dato certamente morale e, dato da non trascurare, ha fatto intendere che Lucarelli sta riuscendo a plasmare il gruppo attraverso la propria grinta ed il proprio carisma.

La squadra lotta, corre, si impegna e anche alcune scelte tecnico-tattiche hanno totalmente azzerato gerarchie estive. Non è un caso, ad esempio, che Francesco Lodi non ha partecipato ad entrambe le trasferte della settimana scorsa e che invece un giovane come Kevin Biondi sembra diventare sempre più un elemento imprescindibile dello scacchiere di Lucarelli.

Sul momento attuale della squadra e del gruppo in generale, si è espresso oggi in conferenza stampa Rosario Bucolo: “Stiamo cercando di concentrarci sul campo che è quello che fa la differenza. Le cose esterne non fanno bene alla squadra, ma pensiamo al campo e riportare il Catania dove merita. È stata una settimana dopo tanto tempo positiva, penso siamo sulla buona strada, ma dobbiamo solo lavorare. Più avanti vedremo cosa succederà, non dipende da noi.”

Come detto, quindi, domenica si torna in campo alle ore 15 (e non alle 17:30 come precedentemente annunciato) e c’è da battere un Rende che attualmente occupa l’ultima posizione in classifica.

Vincere aiuterebbe la classifica e non solo perché significherebbe dare continuità ad un momento positivo che può servire da viatico per concludere al meglio questa prima parte di stagione che, tra recupero con la Paganese e la gara di Coppa Italia a Catanzaro, vedrà il Catania impegnato in ben 5 gare fino a giorno 22.

In alto