Archivio

Inaugurato il “Catania Living Lab”: museo interattivo nel cuore della Catania barocca per una conoscenza multimediale del patrimonio artistico-culturale.

Living Lab 2

A cura di Ornella Fichera

Inaugurato venerdì scorso a Catania il “Living Lab di Cultura e Tecnologia”, il primo laboratorio sperimentale per la valorizzazione e la comunicazione dei beni culturali, alla presenza del presidente del Cnr, Luigi Nicolais, del direttore dell’Ibam Cnr, Daniele Malfitana, dell’assessore alla Cultura e al Turismo, Orazio Licandro, del consulente del Sindaco per il marketing territoriale, Livio Gigliuto, e di Giuseppe Sajeva di Engineering, l’azienda capofila del progetto DiCeT.

«Mi sono emozionato nel vedere questa fantastica ricostruzione filmata dell’Anfiteatro romano di Catania», ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco al termine della conferenza stampa per la presentazione del progetto, che nasce dalla consolidata collaborazione fra il Comune di Catania e l’Ibam (Istituto per i beni archeologici e monumentali) del Cnr nell’ambito del progetto di ricerca Pon finanziato dal Miur sulle Smart Cities.
Il progetto ha l’obiettivo di realizzare processi e strumenti innovativi per lo sviluppo sostenibile attraverso la valorizzazione dei beni culturali, mettendo insieme Pubblica Amministrazione, aziende, sistema della ricerca, cittadini e turisti. Il Living Lab catanese avvia nuove forme di narrazione multimediale ed emozionale per arricchire la conoscenza collettiva del patrimonio culturale.
Il trailer della ricostruzione virtuale dell’Anfiteatro rappresenta uno fra i risultati più significativi dell’attività di ricerca scientifica integrata svolta da ricercatori e tecnici del laboratorio ITlab dell’Ibam coordinato da Francesco Gabellone.
Dopo l’incontro in Comune ci si è spostati nel Living Lab di via Manzoni, nei locali messi a disposizione dal Comune di Catania al Cnr attraverso un Protocollo d’Intesa.
Dopo il taglio del nastro i progettisti del Living Lab hanno illustrato questo spazio concepito anche come “luogo di aggregazione” per la consultazione dei video con delle postazioni interattive per offrire servizi complementari alla pianificazione dei cosiddetti “servizi prima della visita” per giungere infine a quelli del ricordo/condivisione “dopo la visita”.
«L’apertura di una struttura innovativa come questa – ha detto il sindaco Enzo Bianco – diventa snodo tra la ricerca e la Catania che si pone all’avanguardia nel turismo culturale. Un salto di qualità cementato dalla collaborazione con il Cnr».
«Comincia sempre più a concretizzarsi – ha aggiunto il presidente del Cnr Nicolais – l’idea secondo cui non esistono barriere tra chi fa ricerca e chi, invece, quella ricerca vuole fruirla e decifrarla, cioè la società tutta e nel caso specifico la città di Catania. L’idea di creare un laboratorio sperimentale di questo tipo che mette insieme i nostri ricercatori, la pubblica amministrazione, la città, la società, nasce dal fatto che sono aumentate le esigenze di conoscenza ma anche di linguaggi capaci di sorprendere, attrarre, emozionare nel presentare il nostro patrimonio culturale».
«L’Ibam – ha sottolineato il direttore dell’Ibam Malfitana – ha creduto molto in questi anni al rapporto col territorio e con la città. Il Living Lab che inauguriamo vedrà i nostri giovani ricercatori dialogare con chi fruirà degli spazi, con chi vorrà partecipare a progettare un nuovo modo di percepire lo straordinario patrimonio culturale della nostra città, ancora purtroppo molto frammentato e poco valorizzato».

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto