Archivio

Irrompe nella segreteria del sindaco e punta le forbici alla gola dell’impiegata chiedendo denaro. Arrestato

Vizzini. Un gesto dettato, probabilmente, dalla disperazione. Nella mattinata di ieri, un 28enne del luogo (P. G.) è entrato nella segreteria del sindaco ed ha iniziato ad inveire contro l’impiegata pretendendo dei soldi come sussidio. Pretendendo dei soldi subito, ha perso le staffe ed ha afferrato un paio di forbici presenti sulla scrivania e le ha puntate alla gola della dipendente comunale. I colleghi della donna hanno immediatamente chiamato il 112 e gli uomini dell’arma hanno bloccato l’uomo. In attesa del giudizio con direttissima adesso si trova ai domiciliari.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto