Cronaca

IX Mostra Aeronautica Istituto A. Ferrarin di Catania sino a domenica 3 dicembre

UN CONFRONTO STIMOLANTE TRA STUDENTI E RAPPRESENTANTI DELL’AERONAUTICA MILITARE E CIVILE 

Giuseppe Gambero, capitano di fregata della Marina Militare: «Studiare al Ferrarin dà una marcia in più ai giovani che desiderano lavorare nel settore aeronautico» 

Catania, 1 dicembre 2017 – «Non c’è democrazia senza sicurezza». Queste le parole d’apertura del tenente colonnello Vincenzo Ferrara del 41° Stormo Sigonella nella conferenza “Ruoli operativi sul nostro territorio e nuovi scenari internazionali”, il dibattito ospitato dalla IX Mostra Aeronautica organizzata dall’I.T.Aer. A. Ferrarin di Catania e che sarà aperta ai visitatori sino al 3 dicembre. Un momento di approfondimento per tutti gli studenti delle quinte classi del Ferrarin e dell’istituto tecnico nautico Marino Torre di Trapani, arrivati in occasione dell’incontro.

 «Studiare al Ferrarin dà una marcia in più ai giovani che desiderano lavorare nel settore aeronautico grazie all’unione fra la teoria e la pratica», ha affermato al termine della conferenza Giuseppe Gambero, capitano di fregata del Nucleo elicotteri Maristaeli. Sono intervenuti anche il maggiore Simone Termentini del 12° Nucleo elicotteri Carabinieri, il maggiore Raffaele Carotenuto della Sezione aerea di manovra della Guardia di Finanza e il pilota Agostino Baldacchini del 2° Nucleo aereo della Guardia costiera. Un momento di arricchimento che si è concluso con la consegna di alcune targhe dedicate ai rappresentanti del mondo aeronautico civile e militare.

Due gli appuntamenti in programma per domani, sabato 2 dicembre: alle ore 9.30 l’Aula Magna ospiterà gli ex allievi dell’istituto Ferrarin oggi impegnati in ruoli operativi dell’aviazione. Alle ore 11 invece inizierà la premiazione per il concorso “L’uomo, il cielo, il volo”, che ha accolto circa 50 opere artistiche realizzate dagli studenti del Ferrarin, del liceo artistico M.M. Lazzaro e dell’istituto comprensivo Malerba di Catania. Un valore aggiunto sarà la presenza di Laura Mancuso, moglie del pluripremiato aviatore e deltaplanista Angelo D’Arrigo, tragicamente scomparso 11 anni fa in un incidente di volo a Comiso.

La mostra sarà aperta per i visitatori dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Dalle ore 09.30 alle ore 13.00 (Open Day) sarà a disposizione delle Scuole Medie che ne faranno richiesta.

 

Il programma completo dell’evento sul sito https://www.itaerferrarin.gov.it/

In alto