Archivio

La Regione blocchi l’attivazione della dotazione organica aziendale e autorizzi il direttore generale a continuare con la concertazione

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«La Regione blocchi l’attivazione della dotazione organica aziendale e autorizzi il direttore generale a continuare con la concertazione».

È quanto chiede il Coordinamento intersindacale Dirigenti Medici dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Vittorio Emanuele di Catania, costituito dalle sigle Fp Cgil Medici, Cisl Medici, Uil Fpl Medici, Cimo, Anao Assomed, Anpo, Aaroi Emac, Fesmed.
Il Coordinamento ha inviato una lettera all’assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi, al presidente della VI commissione Salute, Giuseppe Digiacomo, e al direttore generale dell’azienda, Paolo Cantaro, dove avanza le richieste.

«Le organizzazioni sindacali della dirigenza medica e le parti pubbliche – sottolinea il Coordinamento – non hanno firmato il documento di approvazione della dotazione organica aziendale dell’AOU, contrariamente a quanto si legge nei media, perché nel corso dell’incontro di concertazione avvenuto il 29 settembre, le parti non erano in accordo su determinati punti del documento».

Fp Cgil Medici, Cisl Medici, Uil Fpl Medici, Cimo, Anao Assomed, Anpo, Aaroi Emac, Fesmed intendono «invocare il blocco dell’attivazione della dotazione organica aziendale e chiedere di autorizzare il direttore generale dell’A.O.U., Paolo Cantaro, di continuare con la concertazione, per la conclusione di tale importante atto».

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto