Archivio

La scuola contro il bullismo omofobico: grido d’allarme degli insegnanti

bullismo

A cura di Ornella Fichera

È stato fortemente voluto dall’assessorato alla Scuola di Catania l’incontro/dibattito che si è tenuto ieri nella sala giunta di Palazzo degli Elefanti sul tema del bullismo omofobico, fenomeno sociale tanto dilagante quanto allarmante.
Il grido d’allarme arriva dagli insegnanti, figure di riferimento e guida per i ragazzi all’interno della scuola che però spesso si trovano privi di strumenti adeguati per affrontare questo tipo di problema.
Il bullismo omofobico, che consiste per lo più in abusi verbali e fisici nei confronti di chi viene considerato omosessuale, nasce dalla percezione negativa che gli individui hanno dell’orientamento sessuale altrui.
Ecco perché si tratta di un problema di tipo culturale, che va combattuto a partire dalla scuola, luogo in cui si formano la personalità, la coscienza dei ragazzi e dove si sperimenta il confronto con i compagni.
Durante l’incontro, realizzato con il supporto dell’Ufficio Attività Parascolastiche della Direzione Pubblica Istruzione, dirigenti scolastici e docenti di varie scuole di Catania hanno evidenziato le grandi difficoltà che si incontrano all’interno della scuola per fronteggiare il fenomeno, chiedendo a gran voce la collaborazione non soltanto delle Istituzioni ma anche e soprattutto delle famiglie. Con esse, infatti, i docenti hanno il compito di vigilare sulla formazione degli alunni, tenendo conto delle difficoltà di una società che cambia e utilizzando strumenti al passo con i tempi.
Inoltre, hanno portato le loro personalissime testimonianze e proposte per contrastare il fenomeno e promuovere la cultura del rispetto per una società dell’inclusione.
All’incontro curato da Cecilia Cristaudo, esperta dell’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali, erano presenti il sostituto Procuratore della Repubblica di Catania Marisa Scavo, il vicequestore aggiunto Ferdinando Buceti, il capitano dei Carabinieri Massimo Deiana ed il tenente Daniela Bossi, comandante del secondo Nucleo operativo del Gruppo di Catania della Guardia di Finanza.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto