Sport

La SIGI acquista il Catania! L’elefante barrisce ancora!!!

Ed alla fine arrivò il giorno atteso: dopo mesi di discussioni, sentenze, rumors ed indiscrezioni, alle ore 11:38 di oggi, 23 Luglio, la proprietà del Calcio Catania passa dalla holding Finaria di Antonino Pulvirenti alla S.I.G.I S.p.a società ad azionariato diffuso ideata e voluta da Fabio Pagliara e Maurizio Pellegrino.

La SIGI, infatti, è stata l’unica a presentare un’offerta per partecipare al bando indetto dal Tribunale a seguito della procedura competitiva concessa dallo stesso Tribunale dopo il concordato preventivo a cui ha avuto accesso il Calcio Catania.

Obiettivo centrato, quindi, da parte della SIGI che dopo mesi di strategie e comunicati stampa è riuscita ad ottenere la salvezza della matricola 11700, evitando il fallimento ad una società con oltre 74 anni di storia.

Da domani, giorno della firma ufficiale dell’atto di compravendita, la SIGI avrà il compito non semplice di adempiere a scadenze economiche nei confronti della CO.VI.SO.C e della Lega di Serie C per poter iscrivere il club al prossimo campionato di Serie C. Un compito non semplice per il quale la stessa SIGI invita altri imprenditori ad unirsi all’azionariato diffuso e contribuire al rilancio del Calcio Catania 1946.

Intanto un plauso ai fondatori di questo nuovo modo di management che può dare una svolta allo sport catanese e non solo e che ha permesso al Catania di restare in vita evitando la sorte toccata in passato a società altrettanto importanti come Napoli, Bari, Fiorentina e Palermo. Buon lavoro a Fabio Pagliara, Maurizio Pellegrino e Giovanni Ferraú, protagonisti con ruoli diversi, di un salvataggio importantissimo per i tanti appassionati rossazzurri.

In alto