Archivio

L’Autostrada Palermo – Catania potrebbe restare chiusa per diversi anni. Il comunicato dell’Anas

All’indomani della tragedia sfiorata sul viadotto Imera, dove un pilone della carreggiata che da Catania porta verso Palermo ha ceduto, arrivano i sopralluoghi di tecnici e politici per verificare lo stato dell’arte. La situazione appare critica e preoccupante, visto che è in corso un fenomeno franoso che ha coinvolto almeno tre pile del viadotto Imera, una delle quali si è inclinata e sarà necessario rimuoverla prima di poter intervenire. Tutto questo richiederà parecchio tempo, anni probabilmente, oltre che svariate decine di milioni di euro. Questo il comunicato diramato dall’Anas oggi:

L’Anas comunica che un movimento franoso ha in interessato il versante a monte della carreggiata Palermo-Catania dell’autostrada A19 al km 57,500, a 500 metri dallo svincolo di Scillato. Il movimento franoso ha coinvolto almeno 3 pile del viadotto ‘Imera’, una delle quali si è inclinata determinando un forte spostamento dell’impalcato nella direzione della carreggiata, in direzione Palermo. Il fenomeno potrebbe non essersi esaurito e, per tenerlo sotto controllo, è stato immediatamente disposto un sistema di monitoraggio degli spostamenti della struttura per valutare anche l’eventuale interessamento della carreggiata adiacente, in direzione Palermo, che sino ad ora non appare interessata da alcun dissesto. L’autostrada A19, quindi, al momento rimane chiusa nel tratto compreso tra Scillato e Tremonzelli, in entrambe le direzioni. Tecnici e personale dell’Anas sono sul posto anche per garantire la gestione della viabilità. Il fenomeno franoso ha anche interessato la strada provinciale 24, nel tratto adiacente all’autostrada, che rimane anch’essa chiusa al traffico. Per i mezzi leggeri in direzione Catania è istituita l’uscita obbligatoria a Buonfornello, proseguendo sulla SS120 fino a Tremonzelli; mentre per i mezzi pesanti è indicato il percorso sull’autostrada A20, in direzione Messina. In Direzione Palermo, è istituita per tutti i veicoli l’uscita obbligatoria a Tremonzelli. L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto