Sport

Lucarelli: “Temo la trasferta di Bisceglie, ma vogliamo fare bene!”

In rispetto alle prescrizioni contenute nel decreto governativo del 4 Marzo e alle indicazioni della Lega Italiana Calcio Professionistico, quest’oggi il mister del Catania, Cristiano Lucarelli, non ha tenuto la consueta conferenza stampa pre match.
Nonostante ciò il tecnico livornese ha risposto ad alcune domande inviate online dai giornalisti all’ufficio stampa del Catania che lo stesso addetto stampa rossazzurro, Angelo Scaltriti, ha rivolto all’allenatore etneo.

Lucarelli ha esordito dicendo che domani saranno solo 21 i convocati per la trasferta di Bisceglie, considerando le assenze di Rizzo e Mazzarani per squalifica e quelle per indisponibilità fisica di Noce, Dall’Oglio e Barisic. Col gruppo partono anche Curiale e Biondi che comunque non sono in condizioni tali da poterli considerare abili a partecipare alla gara che si disputerà in Puglia. Match che Lucarelli teme parecchio perché ci si trova di fronte ad un avversario che ha enorme necessità di punti e che nelle ultime quattro gare disputate contro i rossazzurri è sempre riuscita ad acciuffare il pareggio nei minuti finali, come ad esempio nella gara di andata quando il goal di Ebagua a tempo scaduto rovinò il ritorno di Lucarelli sulla panchina rossazzurra.

Altro aspetto che preoccupa Lucarelli è la condizione del terreno di gioco che, probabilmente, condizionerà anche la manovra di gioco del Catania che, come affermato dallo stesso Lucarelli, difficilmente potrà affidarsi al palleggio. Alla luce di ciò è possibile che in avanti Beleck possa essere riproposto nel ruolo di centravanti per sfruttarne la fisicità e giocare magari con lanci lunghi che oltrepassino il centrocampo. In ogni caso, Lucarelli aspetterà sino a domani per sciogliere ogni dubbio riguardo la formazione, in funzione anche della posizione in campo di Curcio che, in caso di presenza di Beleck in avanti, giocherebbe sulla linea dei tre trequartisti. Infine, Lucarelli si è detto sempre più convinto della scelta fatta ad ottobre, ovvero accettare di tornare sulla panchina rossazzurra e i fatti gli stanno dimostrando che non ha minimamente sbagliato nell’accettare questa sfida così complicata.

Da sottolineare poi, per tutti i sostenitori rossazzurri e non solo, che considerata l’impossibilità di partecipare alle gare del Catania, dato l’obbligo della disputa a porte chiuse, tutte le gare di Serie C, fino al 3 Aprile, saranno visibili gratuitamente su Eleven Sport.

In alto