Politica

M5S Caltagirone. “La zona industriale resta un deserto”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

“Nonostante i numerosi proclami, gli incontri e le promesse della Regione Siciliana, del governo Crocetta non c’è traccia e i problemi per le imprese ospitate nella zona industriale di Contrada Santa Maria Poggiarelli restano sempre gli stessi da troppo tempo. Se il rilancio dell’economia doveva passare da qui, forse qualcuno se n’è dimenticato!”, così i deputati del Movimento 5 Stelle Gianluca Rizzo e Francesco Cappello, che richiamano l’attenzione della Prefettura di Catania sulla situazione di vessazione vissuta da industriali ed artigiani che, nonostante tutto, resistono.
“Abbiamo chiesto l’intervento del prefetto – spiegano i deputati – affinché si possa giungere quanto prima alla definizione dei piani di intervento che riguardano aspetti importanti per l’area industriale del calatino, dalla sicurezza alla comunicazione, dalla gestione idrica alla rete stradale”.
Non solo Crocetta ma anche il Governo nazionale –
 sottolinea Rizzo – nonostante i proclami del patto per il Sud sembra dimenticarsi delle piccole realtà industriali, linfa vitale per territori ai margini delle dorsali europee dell’industria e del commercio. Pretendiamo una chiara e decisa presa di posizione, anche dal Governo Renzi, perché si rischia, ancora una volta, di cedere il passo alla velocità del Nord Italia in termini di competitività e di ammodernamento infrastrutturale delle imprese”.
Gli imprenditori – aggiunge Cappello – non possono essere lasciati soli e le istituzioni regionali hanno il dovere di trovare una soluzione che vada nella direzione del superamento di questa crisi economica senza precedenti, ecco perché abbiamo chiesto anche un audizione in commissione attività produttive all’ARS”.

In alto