Archivio

Mafia. Sequestro milionario ad un affiliato del clan “Santapaola – Ercolano”

Catania. Il personale della divisione Polizia Anticrimine della Questura di Catania, in esecuzione del Decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione, nei confronti di Salanitro Luciano, di anni 48, pluripregiudicato, orbitante nell’area di influenza della cosca “Santapaola-Ercolano”ha posto sotto sequestro beni immobili e mobili registrati appartenenti a un’impresa individuale nonché di denaro contante, per un valore oltre di 1 milione di euro.

Salanitro era stato tratto in arresto il 18 ottobre 2012, quando personale della Squadra Mobile eseguì un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Catania che lo ritenne gravemente indiziato, in concorso con altri quattro soggetti, dei reati di associazione finalizzata alla produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Dalle indagini patrimoniali dell’uomo e dei suoi familiari è apparsa evidente una sproporzione sui redditi dichiarati e i beni acquisiti, cosa che ha indotto il Questore di Catania Marcello Cardona a richiedere il sequestro di due appartamenti siti in centro città, di due autovetture e due motocicli, (una SMART, una MERCEDES classe A e due scooter SH 300), di un’impresa individuale (l’esercizio di bar tavola calda e di somministrazione di alimenti e bevande denominato “Rivombrosa”, sito in Corso Vittorio Emanuele angolo via Plebiscito) e di numerosi conti correnti. Come detto, il valore complessivo del sequestro supera un milione di euro.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto