Eventi

Marcia della Pace: D’Agata, “Apprezzata esperienza catanese accoglienza migranti”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

“Siamo partiti con la nebbia da Perugia, ma al nostro arrivo ad Assisi c’era il sole”.
Lo ha detto l’assessore Rosario D’Agata che, indossando la fascia tricolore, ha rappresentato il sindaco di Catania Enzo Bianco durante la ventunesima edizione della Marcia della Pace, partita stamattina e alla quale hanno preso parte centomila persone e rappresentanti di 500 città, 300 enti locali e 118 scuole, tra il liceo scientifico di Amatrice, la città colpita dal terremoto, e i nativi di Paesi in guerra o sottoposti a dittature.
“Il tema di quest’anno – ha detto D’Agata – era quello dell’accoglienza di chi fugge dalla guerra e in tanti hanno espresso il proprio apprezzamento per quanto finora fatto da Catania in quest’ambito. Ho spiegato che attorno all’Amministrazione comunale si sono raccolte tantissime forze di volontariato che, lavorando con impegno accanto alle Istituzioni, hanno consentito di mettere in piedi un sistema dell’accoglienza efficiente e di grande spessore umano”.
“Si è trattato – ha concluso D’Agata – di una giornata importante, utilissima per sottolineare che ci sono tanti modi concreti per lavorare per quel patrimonio di tutti che è la pace. E che bisogna vincere l’indifferenza”.

In alto