Cronaca

Minacce, rapina ed estorsione ai danni dei familiari. Sedicenne rinchiuso in una comunità per minori

Catania. Per la sua famiglia era diventato una vera e propria tortura, al punto che è stato necessario l’intervento della magistratura. Tra gennaio e novembre 2015 si è reso responsabile di atti persecutori, minacce, rapina ed estorsione nei confronti della madre, sorella e nonna, tutte conviventi. Per questa ragione, in applicazione di misura cautelare emesso dal GIP del Tribunale per i Minori di Catania, i Carabinieri della Stazione di Catania Piazza Dante hanno arrestato, dopo la denuncia dei familiari, un sedicenne, ora rinchiuso in una comunità per minorenni.

PER RESTARE AGGIORNATI SULLE NOTIZIE SI PUÒ SEGUIRE LA GAZZETTA CATANESE.IT ANCHE SU FACEBOOK, CLICCANDO QUI.

In alto