Politica

Misterbianco. Il Ministro dell’Ambiente riceverà giovedì prossimo il sindaco Di Guardo

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Il Ministro dell’Ambiente on. Gianluca Galletti ha accolto la richiesta di incontro del sindaco Nino Di Guardo che aveva inviato la scorsa settimana per rappresentare al Governo la necessità e l’urgenza della chiusura della discarica Valanghe d’Inverno.
Il Ministro con una nota ha invitato il sindaco Di Guardo a Roma la prossima settimana nel pomeriggio di giovedì 27 ottobre per ascoltare le richieste di una comunità martoriata da oltre trenta anni dalla presenza della discarica, prima in contrada Tiritì ed oggi a Valanghe d’Inverno, che seppur vicina al centro storico di Misterbianco, si trova in territorio del comune di Motta S. Anastasia.
“Sono grato al Ministro per l’invito – ha dichiarato il sindaco nel leggere la nota – e mi recherò a Roma, con l’assessore all’Energia Vecchio, per rappresentare la situazione esistente che è di degrado assoluto per i nostri cittadini che devono avere il diritto di tornare a respirare aria pulita. Chiederò al Ministro – continua il sindaco – di non apporre il proprio visto sull’eventuale ordinanza di proroga che scadrà a novembre, poiché sono trascorsi abbondantemente i 18 mesi previsti dalla legge e perché alla luce dei risultati resi noti dall’ARPA, con valori oltremodo superiori alla norma, abbiamo il diritto a vivere tranquillamente senza chiuderci a casa per non farci invadere dalla puzza.”
La vicenda discarica ultimamente era stata oggetto di una interrogazione parlamentare dell’on. Chiara Braga, componente della Commissione parlamentare Ambiente, che insieme ad altri parlamentari tra cui gli on. Burtone e Berretta avevano interrogato il Ministro alla luce di un copioso dossier, riportato nel documento parlamentare, che evidenzia le illegalità dell’impianto di smaltimento ed i disagi della popolazione comprovati dai recenti esami dell’aria da parte dell’ARPA.

In alto