Archivio

Misterbianco. Il sindaco Di Guardo presenta una seconda denuncia alla Procura della Repubblica per i disagi delle due discariche

discarica

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

denuncia del sindaco Di Guardo 03-10-2015A distanza di una settimana il sindaco Di Guardo stamani ha denunciato per la seconda volta alla Procura generale della Repubblica di Catania, attraverso la Tenenza dei Carabinieri di Misterbianco, la persistenza dell’inquinamento ambientale ed i danni e disagi patiti dalla popolazione.

“Stamani appena ho messo piede fuori l’uscio di casa – ha detto il sindaco Di Guardo all’uscita dal comando carabinieri – il tipico odore sgradevole che da decenni i miei cittadini sopportano aveva invaso le strade del centro storico. Sono ritornato in caserma per presentare una seconda denuncia e non mi fermerò fino a quando le autorità competenti non metteranno fine a questa vergogna.”

Il disagio ormai si ripete continuamente ed il sindaco nella sua denuncia, come è noto a tutti da tempo, fa riferimento alle due discariche in territorio di Motta S. Anastasia, ma adiacenti al centro storico di Misterbianco, e cioè la discarica di “Tiritì” ormai chiusa e quella ancora funzionate di “Valanghe d’Inverno” dichiarata illegittima nel luglio del 2014 ma ancora funzionante in seguito alle continue proroghe emesse dal presidente della Regione Crocetta.

“Credo che l’illegalità non possa vincere facendosi scudo dell’emergenza – ha dichiarato il sindaco Di Guardo – Se è stato accertato dalla stessa regione che l’impianto doveva chiudersi, questo va immediatamente chiuso altrimenti il cittadino viene colpito due volte, prima dalla illegalità e poi dalle istituzioni che invece dovrebbero combattere le illegalità e con le ordinanze continuano a perpetrare lo stato di fatto.”

Già per sabato è annunciata una manifestazione con due cortei che partiranno dai rispettivi comuni di Motta S. Anastasia e Misterbianco ed il sindaco Di Guardo ha fatto sapere che sarà presente indossando la fasci tricolore di primo cittadino.

“Non possiamo rassegnarci a questo sopruso e continueremo a lottare – ha concluso Di Guardo – a difesa del nostro territorio, dell’ambiente e della salute dei nostri cittadini.”

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto