Cronaca

Misterbianco, torna il fetore. Il sindaco presenta un’altra denuncia

Misterbianco. Una nuova ondata di cattivo odore proveniente dalle discariche di Motta Sant’Anastasia, poste a ridosso del territorio di Misterbianco, ha invaso questa mattina la città. Ennesimo evento che il sindaco Nino Di Guardo non è più disposto a tollerare, spingendolo a presentare una nuova denuncia ai carabinieri:

“La mia comunità – ha scritto il sindaco Di Guardo nella denuncia – è stata ancora una volta nella mattinata investita da un fetore nauseabondo sicuramente proveniente dalle discariche “Tiritì” e “Valanghe d’Inverno”.

“Questo intollerabile e sgradevole odore difficile da sopportare – continua il primo cittadino – sta creando notevoli disagi e costituisce una grave minaccia alla salute dei cittadini. Chiedo pertanto di assumere i provvedimenti necessari nei confronti dei titolari, della Regione Siciliana, della provincia regionale di Catania, dell’ARPA e di quanti hanno competenza in materia affinché cessi questa grave minaccia.”

Oltre ai vari appelli, richieste e diffide, quella di stamani è la quarta denuncia presentata dal sindaco Di Guardo alla Procura della Repubblica di Catania.

In alto