Politica

Mobilità: pista ciclabile Lungomare tutta bidirezionale

Riceviamo e pubblichiamo integralmente

E’ stata testata dal sindaco Bianco, secondo il quale è “Una delle più belle d’Europa, accanto al mare, in un posto meraviglioso e assolutamente sicura”. La pista era stata già aperta con soltanto il primo tratto bidirezionale. Nei prossimi giorni sarà aperto un nuovo parcheggio per recuperare alcuni posti auto perduti con la realizzazione della pista.

Il sindaco Enzo Bianco ha voluto essere il primo a testare la pista ciclabile del Lungomare da oggi interamente a doppio senso di circolazione da piazza Europa a Ognina e viceversa.
“Finalmente – ha detto Bianco – i lavori sono stati completati e i catanesi hanno una delle più belle piste ciclabili d’Europa, accanto al mare, in un posto meraviglioso e assolutamente sicura. Tra qualche giorno sarà aperto un nuovo parcheggio nelle vicinanze per recuperare alcuni posti auto perduti con la realizzazione della pista. Piano piano, tra mille difficoltà, la città prende la sua fisionomia”.
La pista era gia stata aperta con soltanto il primo tratto bidirezionale poiché il progetto originario stilato dai tecnici comunali prevedeva solo seicento metri di cordolo che consentiva di isolare  in alcuni tratti la pista dalla corsia riservata alle automobili. Il Sindaco aveva invece voluto rendere assolutamente sicura la pista aggiungendo altri 1.200 metri di cordolo.
La pista ciclabile del Lungomare, lunga 2.200 metri, è la prima di un percorso che collegherà la circonvallazione con piazza Duomo passando per viale Africa e via Dusmet e da piazza Duomo alla pista ciclabile del viale Kennedy. L’intervento è infatti inserito nel Piano della rete degli itinerari ciclabili finalizzati a favorire e promuovere un elevato grado di mobilità ciclistica e pedonale, alternativa all’uso dei veicoli a motore nelle aree urbane per ridurre l’inquinamento e migliorare la sicurezza. Alla consegna della pista era presente anche il consigliere comunale Nino Vullo.
“Questo splendido Lungomare – ha aggiunto il Sindaco – deve diventare una grande promenade come quando viene chiuso al traffico, una chiusura gradita dai catanesi. Quelli che dicevano che avremmo drammaticamente penalizzato le attività commerciali con la chiusura alle auto sono stati smentiti: con l’isola pedonale adesso c’è il doppio della gente rispetto a prima”.
Rispondendo alle domande dei giornalisti Bianco ha anche parlato della chiusura di via Dusmet, che “Deve diventare ogni giorno più bella: ci sono stati gli zampognari, ci saranno presto altre iniziative, abbiamo realizzato delle linee di bus dedicate e stiamo preparando nuovi parcheggi per farla diventare un’area in cui la gente va per godersi uno degli angoli più belli di Catania e lo straordinario mercato della Pescheria”.

In alto